Palio delle Contrade: la 40° edizione è della Torre. Al Cavaliere Gamberi...

Palio delle Contrade: la 40° edizione è della Torre. Al Cavaliere Gamberi il premio alla carriera!

La Giostra va all'Alfiere con la riconferma di Gamberi come miglior cavaliere ma il Palio 2019, dipinto da Massimo Bruno, se lo aggiudica la Torre

SHARE

Il 40° Palio delle Contrade di Bagno a Ripoli va…alla contrada della Torre. 
Sono le 23:40 circa quando il conduttore della serata, dopo aver introdotto le numerose premiazioni di rito, annuncia al microfono dei Ponti lo storico verdetto: al quartiere più centrale del capoluogo ripolese spetta il gonfalone curato da Massimo Bruno (ed offerto dall’SMS di Bagno a Ripoli) ed il giro di vittoria nel “conca dei giardini” battuti poc’anzi dai cavalli.

E’ stata una serata dai numerosi risvolti emotivi.
Come al solito, alle ore 20:30, il Corteo Storico si è disteso tra le vie di Bagno a Ripoli prima di concludersi all’interno della Giostra. Dunque l’inno nazionale suonato dalla Filarmonica Cherubini di Bagno a Ripoli, l’esibizione di musici e sbandieratori, prima di lasciare spazio ai veri protagonisti della serata: i cavalieri Gabriele Gamberi per l’Alfiere, Erika Cherici per il Mulino, Alessandro Ugolini per la Torre, Guido Gentili per il Cavallo.

Tre turni per un punteggio sempre in crescendo dovuto alla maggior difficoltà nell’infilare la spada all’interno della Stella, ogni volta caratterizzata da un foro più sottile. Da segnalare una serie di sventure occorse ai cavalli ed un gesto nobile, da vero Cavaliere, come ha sottolineato lo speaker: nel corso del secondo turno Guido Gentili, in sella a Rosso di Sicilia, è stato sbalzato a terra da uno scivolone del cavallo, tradito probabilmente dal terreno fangoso. Una caduta che non ha causato danni né al cavaliere né all’animale. Tuttavia, per pura precauzione, Gentili, rappresentante del Cavallo, ha deciso di ritirarsi dalla gara per salvaguardare Rosso di Sicilia. 

La gara è dunque proseguita con tre concorrenti e, come già successo nell’edizione 2018, ad aggiudicarsi con un punteggio di 31 la Giostra della Stella è stato Gabriele Gamberi, per la contrada dell’Alfiere. Il Cavaliere Gamberi, a conclusione della manifestazione, è stato chiamato sul palco per ricevere un doppio premio: il primo, atteso, per la vittoria di serata ed il secondo, meritatissimo, alla carriera. Infatti, come annunciato dalla Presidente del Palio delle Contrade Elena Ciapetti, Gamberi ha deciso di appendere la sella al chiodo e ritirarsi dalla competizione, da vincente, dopo aver dimostrato in gara il proprio valore e consegnando il testimone al figlio come lui l’aveva ricevuto dal padre.
Infine, tornando all’esito della 40° edizione, ecco l’aggiudicazione del Palio: malgrado il terzo posto di Ugolini (giovedì vincente nella cosiddetta Provaccia), sommando i giochi del pomeriggio, ha trionfato sulle altre contrade la Torre.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY