L’Atletico Impruneta ritrova la vittoria e il quarto posto: Vanni e Paoletti...

L’Atletico Impruneta ritrova la vittoria e il quarto posto: Vanni e Paoletti firmano il successo di Pelago

298
CONDIVIDI

PRIMA CATEGORIA – GIRONE C
PELAGO – ATLETICO CALCIO IMPRUNETA 1-3
Marcatori: 3′ e 14′ Vanni (AtI), 62′ Paoletti (AtI), 90′ Faccenda (Pel)
Arbitro: Baldelli di Pontedera
Formazioni:

PELAGO: Ravenni, Pinzani, Bacci, Montigiani A., Sieni, Montigiani S., Ceri. Fossi, Cassigoli, Carotti, Pratesi. A disposizione: Cosentino, Fabbri, Faccenda, Siquera, D’Orazi, Guidotti, Menicalli, Tamba. Allenatore Marchionni.

ATLETICO IMPRUNETA: Scrò, Leoni, Torrini, Galli, Migliorini, Pratesi, Cecconi, Casentini, Paoletti, Vanni, Banchetti. A disposizione: Fiani, Moretti, Colella, Fawaz, Coppetti, Tinagli, Gelonese, Ulivi. Allenatore Perini.

Tornare a vincere dopo le sconfitte contro Settignanese e Fiesole Calcio, tornare a vincere per mettere in secondo piano le questioni extra-calcistiche (come scritto pochi giorni fa, l’addio di Mamma dal ruolo di direttore sportivo è solo il primo passo di una rivoluzione all’interno della società?), tornare a vincere per non sprecare quanto di buono fatto dai ragazzi biancoverdi in questa stagione. Le sette vittorie e gli 11 risultati utili consecutivi, sono solo la punta dell’iceberg biancoverde, il frutto di un duro lavoro constante in allenamento di un gruppo coeso e di un tecnico ambizioso. Nel calcio putroppo è facile dimenticare quanto di buono fatto in questa stagione, e due sconfitte negli ultimi due incontri rischiano di fare gli stessi danni del riscaldamento globale sulla calotta biancoverde. Dalle retrovie la Rondinella ha messo nel mirino la squadra di Perini e la trasferta di Pelago, se mal interpretata contro una squadra in lotta per la salvezza, poteva portare al sorpasso della storica società fiorentina nei confronti di quella Imprunetina.

Dopo questa doverosa introduzione, la partita di ieri di Pelago assume un significato molto più profondo dei semplici 3 punti. Una reazione che puntualmente è arrivata con la firma della coppia d’attacco che ha messo a ferro e fuoco le retroguaride della Prima Categoria: doppietta di Vanni, e penalty di Paoletti.
Incontro sbloccato dopo pochi giri di lancette grazie a Vanni che semina il panico in area di rigore prima di battere Ravenni. Il raddoppio, dopo neanche un quarto di gara con lo stesso numero 10 che deposita in rete un assist di Paoletti al termine di una fulminea ripartenza.

Nella seconda frazione i biancoverdi archiviano la pratica. Paoletti e Vanni si scambiano il favore. Vanni conquista un calcio di rigore e serve un metaforico assist a Paoletti che dagli 11 metri non sbaglia! 3 a 0!
Nel finale, nonostante l’inferiorità numerica, i padroni di casa trovano il gol che rende meno amara la giornata con Faccenda.
Grazie a questa vittoria e alla contemporanea sconfitta della Settignanese, l’Ateltico Impruneta riconquista la quarta posizione in classifica alle spalle di Certaldo (ben avviato alla conquista del titolo), Incisa e Nuova Novoli.
Mantenere la quarta posizione permetterebbe ai ragazzi di Perini di centrare il miglior piazzamento in campionato della storia del club nonche la possibilità di disputare i playoff, possibilità che oggi appare quanto mai improbabile: i 13 punti di distanza tra secondo e terzo posto (la tanto temuta “forbice”) a oggi non permetterebbero alla squadra biancoverde di sognare uno storico salto in Promozione. Tutto si deciderà nelle prossime tre giornate.

CONDIVIDI
Nato a Bagno a Ripoli il 20 Ottobre 1994, amante del calcio in tutte le sue sfumature, ho passato buona parte della mia vita sui campi della Toscana a smistare palloni, e a prendere qualche salutare pedata. Una carriera scolastica eterogenea, iniziata come geometra ed evoluta come studente di scienze politiche della facoltà di Firenze. Nella vita poche cose sono certe ma su una vado sul sicuro, ho passato più ore a giocare a calcio che sui libri. Col tempo ho coltivato la passione per il giornalismo, lavorando nella redazione sportiva dell'emittente televisiva di Italia 7.