La prima volta non si scorda mai: il risultato è clamoroso, FC...

La prima volta non si scorda mai: il risultato è clamoroso, FC Cubino indomabile contro il Firenze Sud

455
0
SHARE

PRIMA CATEGORIA – Girone C
FIRENZE SUD vs CUBINO 1-7
Marcatori: Schenone (Cub), Spolveri (FiS), Bresci L.(Cub), Geri (Cub), Marzoli (Cub), Bresci S. (Cub), Khodin (Cub), Geri (Cub).
Arbitro: sig. Piccinotti (sez. di Arezzo)
Formazioni:

FIRENZE SUD: 1 Fiani, 5 Chini, 6 Capparelli, 8 Papini, 21 Tenuti, 20 Macchioni, 24 Sferlazza, 17 Cecconi, 9 Bonciani, 22 Banchetti, 18 Spolveri. A disposizione: 12 Martelli, 3 Cavalieri, 4 Di Maria, 10 Lucchesini, 16 Salvadori, 23 Isiksun, 25 Russo, 15 Umiliani, 19 Pratesi. Allenatore Bertuccio
CUBINO: 1 Zannoni, 2 Ceni, 3 Ulivi, 4 Lorenzo Bresci, 5 Khodin, 6 Ruggiero, 7 De Vincentis, 8 Tacchi, 9 Geri, 10 Marzoli, 11 Schenone. A disposizione: 12 Cosentino, 13 Martini, 14 Tonoli, 15 Vichi, 16 Lami, 17 Simone Bresci, 18 Goretti, 19 Bini, 20 Cantini. Allenatore Bonciani

Giornata estiva all’Anconella, dove il Cubino, quasi all’ultima spiaggia, cerca disperatamente punti per smuovere la classifica. Per farlo deve confrontarsi contro una delle squadre più in forma del Girone C.
Prima occasione per i padroni di casa con Bonciani, colpo di testa schiacciato violentemente a terra, sul rimbalzo la palla termina oltre la traversa.
La risposta del Cubino arriva su due situazioni da corner. La seconda e più pericolosa firmata da Ulivi, appostato sul palo più lontano: stop di petto e torsione deviata da Fiani, rapido a correre verso l’altro palo e coprirlo.
Al quarto d’ora il Cubino si porta in vantaggio: verticalizzazione perfetta di De Vincentis e tocco sotto di Schenone a superare Fiani in uscita…palla che docilmente si deposita in rete per il vantaggio ospite! Freddissimo il numero 11 del Cubino che, nonostante l’uscita del portiere di casa, mantiene la calma e sigla un gol di pregevole fattura. Reazione d’orgoglio dei padroni di casa che trovano subito la via del pari: cross da destra di Cecconi teso e rasoterra alla ricerca di Bonciani. Primo tentativo del centravanti contratto dalla retroguardia ospite, sul rimpallo arriva prima di tutti Spolveri che chiude l’azione con una conclusione decisa, sotto la traversa. 1 a 1! Punteggio nuovamente in equilibrio, il vantaggio degli ospiti è durato soltanto 5 minuti.

Gli ospiti non si lasciano intimorire dall’energico rientro in partita dei padroni di casa e ritornano a macinare gioco, facilitati da una pressione alquanto approssimativa dei rossoblu su De Vincentis, faro del centrocampo di Bonciani. Al 25esimo ancora Schenone vicino al nuovo vantaggio. Controllo a seguire perfetto su lancio di 30 metri e destro a incrociare sul palo più lontano. Palla che esce sul fondo di un nulla dando l’illusione del gol.
Il Cubino ha già ripreso a fare la partita e, superata la mezz’ora di gioco, mette a segno un uno-due micidiale. Al 35esimo corner da destra di De Vincentis e stacco sul secondo palo di Lorenzo Bresci che ascende al cielo dell’Anconella e trafigge Fiani. Secondo assist per il numero 7, uno in movimento e uno da fermo, e nuovo vantaggio ospite.
Quattro minuti dopo, fantastica azione manovrata degli uomini di Bonciani iniziata dal proprio portiere: Zannoni allarga a Bresci, cambio di campo per Khodin che parte palla al piede; prolunga per Geri che converge, alza la testa, chiede ed ottiene un tirangolo nello stretto con Schenone. Palla di ritorno perfetta per la battuta di prima a rete, sinistro a giro semplicemente imparabile dai sedici metri per l’estremo difensore… 1 a 3!

A riposo con il doppio passivo, Bertuccio attua una rivoluzione tattica: 3-4-3 con Isiksun laterale sinistro di centrocampo al posto di Sferlazza e Pratesi per Papini, con l’ex Antella ad agire da ala destra, coperto da Cecconi. Una mossa che non sembra portare i frutti sperati fin da subito e anzi lascia ancora più spazio agli avanti gialloblu, sempre ben imbeccati da De Vincentis.
Al decimo della ripresa ogni velleità di rimonta viene stroncata dalla rete di Marzoli. Schema su punizione degli ospiti con il numero 10 ospite, posizionato sull’esterno ad allungare la barriera, che viene servito con un filtrante rasoterra. Tiro a filo d’erba per l’1 a 4!


Il Firenze Sud è praticamente uscito dal campo, sono sempre più sporadiche le apparizioni dei padroni di casa dalle parti di Zannoni, una delle ultime degne di nota nasce sull’asse Banchetti-Pratesi, lancio del primo a premiare il taglio del subentrante che colpisce in maniera troppo debole per impensierire l’estremo difensore del Cubino.
L’1 a 5 arriva, ancora una volta, sugli sviluppi di palla inattiva. Questa volta è un calcio di punizione diretto del neo entrato Simone Bresci che finisce nel sacco… manita gialloblu maturata in 3/4 di gara.
Ma non è finita qui, nell’ultimo quarto di gara, il Cubino continua ad attaccare ed aumentare ancora il già consistente divario nel punteggio: prima con Khodin che al termine di una cavalcata in solitaria di quaranta metri batte Fiani (da segnalare le proteste dei padroni di casa per un possibile fuorigioco dello stesso laterale basso al momento del lancio che ha dato il via all’azione) poi con \ che sigla la doppietta personale con un altra prodezza dal limite dell’area.
Gioco, partita, incontro.

Dopo le convincenti vittorie lontanto da casa contro Settignanese e Fiesole Calcio, la sconfitta contro il Cubino è un serio passo indietro nel processo di crescita della squadra rossoblu. Mai veramente in partita, il momentaneo equilibrio acciuffato a metà primo tempo figlio di una reazione d’orgoglio non ha risvegliato una squadra, apparsa svagata.
Domenica memorabile per il Cubino: prima vittoria in Prima Categoria per la neopromossa allenata da mr Bonciani. Giocate d’autore e azioni fantastiche che permettono alla squadra gialloblu di abbandonare l’ultimo posto in classifica.
Il premio di Man of the match DCFNews va a De Vincentis, autore di tre assist e suli scudi per gran parte della gara in cabina di regia. Se gira lui gira la squadra…eccome se gira!

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY