La Festa dell’Uva alla mostra dell’Artigianato di Firenze

La Festa dell’Uva alla mostra dell’Artigianato di Firenze

198
0
SHARE

In questa edizione della Mostra dell’Artigianato alla Fortezza da Basso, nel suo spazio “Le delizie di Leonardo”, ci sarà anche il piatto imprunetino per eccellenza e la Festa dell’Uva di Impruneta. Leonardo Romanelli, consciutissimo critico enogastronomico che ha fatto parte nell’edizione “novantadue” del programma della Festa dell’Uva come giurato della manifestazione PEPOSO DAY ha rivolto l’invito di partecipazione all’Ente Festa dell’Uva di Impruneta.

Sabato 27 aprile, ore 14, con lo scopo di promuovere sia la Festa che il Peposo Day saremo presenti alla Mostra dell’Artigianato.

Per questa occasione, l’Ente ha designato per la preparazione del “peposo all’imprunetina”, il collaudato e pluri iridato (nell’ambito del Peposo Day) Tiziano Baldi.

 

SHARE
Previous article25 APRILE, LA FESTA DI TUTTI
Next articleL’Estate Ripolese valica i confini del capoluogo: da quest’anno eventi anche nelle frazioni
La Festa dell’Uva all’Impruneta nasce nel 1926 per pubblicizzare i prodotti delle aziende agricole del paese, nasce con modesti mezzi, cioè carri agricoli trainati da buoi di tutte le fattorie dei dintorni. Nel 1932 nascono in paese i Rioni: Pallo’, S.Marie, Fornaci e S.Antonio, subito inizia una spiccata rivalità contradaiola che ancor oggi si nota subito nel costruire carri più belli e più grandi degli altri rioni rivali. Durante la seconda guerra mondiale la festa fu sospesa e riprese con maggior vigore nel 1950; Nel 2003 il comitato Rionale si è sciolto ed è nato l’ENTE FESTA DELL’UVA, di cui oltre ai rioni fa parte anche l’Amministrazione Comunale. Insomma la Festa dell’uva è fatta dagli imprunetini, ma anche da molte persone che vengono anche da fuori per collaborare alla costruzione, si discute, a volte si litiga, ma alla fine tutti insieme prepariamo quella creatura che per ogni rionale è il carro che poi sfilerà in piazza Buondelmonti.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY