Juniores Elite: L’Antella ritrova i tre punti dopo la sconfitta nel derby

Juniores Elite: L’Antella ritrova i tre punti dopo la sconfitta nel derby

Su un terreno di gioco allentato i ragazzi di Martini battono 2 a 1 il Maliseti Tobbianese

1076
0
SHARE

JUNIORES REGIONALI – GIRONE A
26° GIORNATA 17/03/2018
Partita: ANTELLA 99 – MALISETI TOBBIANESE 2-1
Arbitro: Sig. Andorlini Jacopo della sez. di Firenze
ANTELLA 99:  Canocchi, Grattarola, Buglione, Franci, Colella, Martini, Pratesi(82°Laudisa), Ranallo(89°Bacci), Montecchi(58°Salvadori), Olivieri, Faini. a disp: Bartolini, Tucci. all. Martini Mirco
MALISETI TOBBIANESE: Villani, Dano, Cavalieri, Vannucchi(56°Santi), Acciaioli, Bambini(64°Caponetto), Rossellò(74°Gialluisi), Paoli, Striatto, Tardelli, Stefanelli(70°Caggianese). a disp:  Varosi. all. Carovani Piero

Dopo la sconfitta nel derby di sabato scorso l’Antella torna a giocare tra le mura amiche. L’avversario, il Maliseti Tobbianese, insegue i biancocelesti ad appena tre punti di distanza in un campionato in cui la parte media della classifica vede ben nove squadre in cinque punti.

I padroni di casa scendono in campo con la consueta divisa biancoceleste, mentre gli ospiti si presentano con maglia amaranto e calzettoni neri. Il terreno di gioco è in condizioni non eccezionali (sopratutto in alcune zone) a causa delle abbondanti piogge cadute in settimana. Pronti via e dopo appena un minuto sono i pratesi a rendersi pericolosi con un tiro di Rossello che non esce di molto alla sinistra di Canocchi. Dopo cinque minuti sono invece i biancocelesti ad andare vicino alla rete con una deviazione su calcio d’angolo di Martini che però non inquadra la porta nonostante la distanza ravvicinata. Nell’azione successiva è invece Striatto del Maliseti che colpisce di testa, con la palla che esce di poco sopra la traversa.

Entrambe le compagini ricercano prevalentemente il lancio lungo, ma a causa delle condizioni del terreno di gioco gli errori sono frequenti da ambo le parti. Poco prima della mezzora Grattarola, solitamente impiegato in Eccellenza, recupera un pallone che serve immediatamente a Olivieri che però calcia rasoterra sui piedi del portiere pratese Villani. Al minuto trentasei Cavalieri viene lanciato a rete da un lancio partito dalla difesa. Il terzino amaranto insacca, ma la rete viene annullata per una posizione di fuorigioco del numero 3 pratese.
Cinque minuti dopo è invece l’antellino Pratesi a scattare sul filo del fuorigioco, il suo controllo però è difettoso e appena entrato in area di rigore concede l’opportunità al portiere di uscire e sventare ogni pericolo.

Tuttavia questi ultimi minuti di gioco vedono l’Antella padrona del campo, che si rende pericolosa prima con Olivieri e poi con Pratesi. Questa fase di predominio si concretizza però allo scadere della prima frazione quando Ranallo raccoglie un pallone lasciato colpevolmente sguarnito dalla difesa amaranto e calcia rasoterra verso la porta, la deviazione del palo è beffarda per il numero uno del Maliseti che vede la sfera depositarsi alle sue spalle.L’Antella chiude quindi con un prezioso vantaggio il primo tempo di una gara sicuramente non bella.

La seconda frazione riprende sulla falsa riga della prima: l’Antella cerca il gol sopratutto con i cross dei due terzini Buglione e Grattarola e del numero 10 Olivieri. Fino al ventesimo minuto non si registrano occasioni particolarmente ghiotte da nessuna delle due parti. Nonostante siano i biancocelesti a spingere di più, è il Maliseti a trovare il gol con la più classica delle ripartenze: Cavalieri sale palla al piede, servendo sulla sinistra Rossello che crossa in area di rigore. Qui arriva la deviazione sfortunata del capitano Colella che involontariamente serve il pallone a Striatto il quale trova il gol del pareggio.

Il gol subito però non sembra mandare nel pallone i ragazzi di mister Martini, che insistono con il gioco laterale ostentato fino a quel momento. Al ventisettesimo una punizione battuta velocemente spiazza la difesa amaranto, infatti Buglione può agilmente crossare da sinistra e servire un pallone perfetto per Pratesi che di testa trova una girata imprendibile per Villani. L’Antella potrebbe addirittura chiudere i conti un minuto dopo con gli stessi protagonisti: un cross del solito Buglione arriva tra i piedi di Pratesi, che però non controlla bene il pallone e alla fine se lo aggiusta con la mano prima di segnare. L’arbitro se ne accorge e annulla il possibile gol del 3 a 1. Da questo momento il Maliseti dà il tutto per tutto per cercare il pareggio ma ogni qualvolta raggiunge la trequarti trova una difesa biancoceleste schierata perfettamente e, complice anche il terreno di gioco precario, non riesce mai a trovare il pertugio giusto per presentarsi davanti a Canocchi. Dopo un brivido finale corso al quinto minuto di recupero finisce la gara e i padroni di casa possono festeggiare una vittoria preziosissima, ottenuta contro un avversario coriaceo e sopratutto su un terreno di gioco che ha impedito ai calciatori antellini più tecnici di esprimersi ai livelli abituali.

Tra i padroni di casa sicuramente si sono messi in mostra Ranallo, Pratesi e Faini, mentre Olivieri è stato più intermittente. Negli ospiti da segnalare le buone prestazioni del terzino Dano e di Stefanelli.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY