Eccellenza, all’Antella gira (finalmente) tutto a meraviglia: doppio Castiglione e Posarelli, Castiglionese...

    Eccellenza, all’Antella gira (finalmente) tutto a meraviglia: doppio Castiglione e Posarelli, Castiglionese strapazzata

    485
    CONDIVIDI

    ECCELLENZA, 29° GIORNATA
    ANTELLA 99 vs CASTIGLIONESE 4-0
    Arbitro: Sig. Barone Luca della sez. di Pisa
    Assistenti: Palermo Roberto della sez. di Pisa e Sig. Cheli Riccardo della sez. di Pisa
    ANTELLA: D’Ambrosio, Bani, Grattarola, Mignani, Travaglini, Vitale, Piccchi, Tacconi, Posarelli, Olivieri, Castiglione. A disp.: Papi, Salvarezza, Petracchi, Manetti, Fabbrini, Bargelli, Bacci, Maresca. All.: Alari Stefano.
    CASTIGLIONESE: Salvetti, Lombardi A., Bassini, Cacioppini, Sorrentino, Redi, Casini(53°Lombardi M.), Sekseni, Castro(79°Bucaletti), Tenti, Papa. a disp: Bobini, Sandrelli, Baldoni, Gennaioli, Cirelli, Milighetti. all. Gennaioli Alfredo.
    Marcatori: 16°Castiglione(A)r., 67°Castiglione(A)r., 77°Posarelli(A), 85°Posarelli(A)
    Espulsi: 75°Sorrentino(C)
    Ammoniti: 67°Salvetti(C)

    Quattro gol tutti in una volta l’Antella non li segnava da tempi reconditi e memorabili. In Eccellenza, sicuramente, non era mai successo; a memoria dobbiamo tornare indietro alla stagione vincente di Promozione, 2016/17, Antella vs Ambra 4-1.
    Due doppiette firmate Castiglione – Posarelli stendono la Castiglionese, giustificano la quarta vittoria consecutiva (quinto risultato utile filato) e proiettano serenamente i bianco-celesti alla settimana del derby.
    Tutto così scontato contro i violacei aretini? No!

    foto di Claudio Dolfi

    Un mese e mezzo fa, periodo di destino avverso e sfiga assicurata, il primo quarto d’ora di approccio morbido locale sarebbe costato lo svantaggio antellese.
    La Castiglionese, alle ultime spiagge, parte con la bava alla bocca, pressa anche il guardalinee e si butta con foga randagia su ogni pallone: al secondo minuto la traversa nega la gioia ospite a D’Ambrosio battuto. Alari si infuria, la riposta è immediata: ribaltamento di fronte, Olivieri sponda per Posarelli che a tu per tu con Salvetti vede respingersi miracolosamente il destro. Mani tra i capelli, l’occasione è stata ghiottissima. Ancora Castiglionese, stavolta da corner: sul primo palo, nell’identica maniera che valse lo 0-1 contro lo Zenith Audax, Sorrentino anticipa tutti sul primo palo ma, per un soffio, non trova il gol.

    Segnali…che l’Antella recepisce. Ed infatti: al minuto 15 Olivieri fa partire un cross che sbatte sulla mano di Bassini, il tocco c’è ma il braccio è molto attaccato al corpo. Il direttore Barone attende qualche secondo poi indica il dischetto, rigore! Dagli undici metri va Castiglione, infallibile, 1-0.
    La cronaca ci manda direttamente alla ripresa, emozionante ed intensa più della prima frazione.
    Prima del monologo antellese, è la Castiglionese ad avere la chance clamorosa di dare una svolta cool al proprio pomeriggio: Castro, fino a quel momento pervenuto soltanto per urla mai assecondate dal direttore di gara, sale in cielo ed incorna verso la porta. La replica di D’Ambrosio è da fuoriclasse dei pali, colpo di reni e sfera deviata in corner con il guanto sinistro. Incredibile.

    Foto di Claudio Dolfi. Il miracolo di D’Ambrosio, anche Gnagno, fin lì assopito, ha un sussulto…o quasi!

    Come al solito, gol sbagliato (per merito del n.1 di casa più che demerito del n.9 ospite), gol subito: Castiglione alza la testa e con la sciabolata morbida – direbbe Piccinini – pesca il taglio di Picchi. Il giovane Salvetti esce, a vanvera ed il CID è compiuto: Picchi è costretto per la botta a lasciare il campo ma, in compenso, Barone decreta un secondo calcio di rigore. Ancora Castiglione, di nuovo gol. 2-0, al minuto 69.
    Il finale, pur con quel pizzico di pepe, è una passerella dell’Antella ed in particolar modo di bomber Posarelli, alla sua prima doppietta in categoria.
    Mentre capitan Sorrentino si fa espellere cadendo nel tranello teso da Olivieri, il n.9 di casa sigla il 3-0 su assist proprio di Olivieri dunque, di testa, chiude il match su servizio illuminante di Manetti.
    La domenica è perfetta, l’abbraccio dell’Antella collettivo.

    I bianco-celesti salgono a 30 punti, si mettono sei squadre alle spalle e si mantengono attualmente fuori dai play-out per quattro preziosi punti.

     

     

    l’abbraccio con la curva

    Foto di Claudio Dolfi

    Foto di Matteo Merciai

     

    CONDIVIDI
    L’U.S.D. ANTELLA 99 viene fondata nel maggio 1999 dopo che la fusione tra l’U.S. Antella e l’U.S. Grassina aveva privato il paese di una propria squadra. Grazie al vivo e partecipe interesse dei soci promotori dell’iniziativa, all’attivo interesse delle istituzioni locali, CRC Antella, Misericordia di Antella, Acli di Antella e delle istituzioni comunali, nel Settembre dello stesso anno è ripresa l’attività agonistica.