Bianco e Celeste, colori vivissimi che brillano dal 1999: l’USD Antella...

Bianco e Celeste, colori vivissimi che brillano dal 1999: l’USD Antella 99 celebra la sua Storia

Con tifosi, giocatori di ieri ed oggi, allenatori e dirigenti di questi venti anni di calcio paesano

423
0
SHARE

Vent’anni e non sentirli. 
Vent’anni e continuare a professare un tipo di calcio che l’Antella, rinata nel 1999 dalle polveri bagnate di una fusione impossibile, promuove ed annualmente rinnova: dunque di paese, devoto alla maglia e al senso di appartenenza, valorizzato dal volontariato e dalle persone che, giorno per giorno, portano avanti il sogno bianco-celeste.

Ieri sera, mercoledì’ 18 settembre, l’USD Antella 99 ha celebrato nel piazzale esterno della pizzeria del Circolo Ricreativo Culturale le due decadi di storia, assieme a tifosi, giocatori passati e odierni, allenatori e dirigenti che ne hanno consacrato i colori attraverso vittorie e salti di categorie. Dalla terza categoria del 1999, anno della ripartenza, all’Eccellenza del 2019. Da dove tutto finì (era l’era di Sarri) a dove, adesso, la società vuol continuare a permanere, resistendo alla trasformazione di un calcio sempre più imprenditoriale e sempre meno popolare. In controtendenza con le deviazioni moderne, l’Antella può farsi bandiera di un modo di pensare allo sport diverso, che sia sociale, aggregazione, amicizia. 

In un piazzale contornato dalle casacche antellesi – di ieri e di oggi, compresa l’ultimissimo arrivo ancora da rinnovare – al microfono, presentati dal dirigente Marco Maranghi e dal giornalista Francesco Matteini, si sono succeduti personaggi rappresentativi quali: il primo presidente dell’Antella risorta, Giuliano Razzolini; uno tra i padri costituenti dell’USD Antella 99 Luciano Casaglia, memoria storica del bianco-celeste; l’assessore allo sport di Bagno a Ripoli Enrico Minelli; il giornalista de La Nazione Francesco Querusti, il quale si è fatto portatore del ricordo vivo di mister Marco Sconcerti scritto nero su bianco dal fratello Mario; infine l’attuale Presidente Francesco Maresca. 

Presenti tra gli altri il capocannoniere della prima grande cavalcata trionfale dell’USD Antella 99 vincente in Terza Categoria nell’anno 2000-2001, Andrea Fornari, quell’anno autore di ben trenta gol; l’ex Presidente Silvano Morandi ed il figlio nonché capitano e recordman di presenze con la maglia antellese Claudio Morandi; gli allenatori Leonardo Torrini, Simone Pinzauti, Alessio Miliani, Gigi Galli, Fabian Cecchi; gli ex direttori sportivi Paolo Merciai, Gabriele Baldini, Eugenio Bonas, Claudio Goretti. Nota di merito anche all’ex capitano Grifoni, detto Il Grifo, esempio di costanza e perseveranza fuori e dentro al campo.
Non potevano certo mancare i volti dell’Antella odierna, Antonio Nuti, Valerio Fornari, la schiera di volontari sempre presenti (Fabrizio, il Giallo, Carlo, il Gablo, il Peste e tutti gli altri) e chiaramente mister Stefano Alari, da quattro anni alla guida di un’Antera resiliente e identitaria.

Una serata piacevole, dalle venature romantiche per chi ama l’Antella e la sua squadra, per festeggiare vent’anni di un cielo che, sopra la testa del Peruzzi, continua a risplendere dei colori bianco e celeste. 

la maglia nuova riprende le strisce verticali, un omaggio alla storia societaria degli ultimi venti anni
I ragazzi della prima squadra con Gnagno, da sempre esempio per i giocatori antellesi e grande tifoso bianco-celeste. All’occorrenza anche soccorritore a bordo campo.

Le altre foto della serata

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY