Basket Impruneta, l’esordio alla Bombonera è coi fiocchi: +27…il Fucecchio è spazzato!

Basket Impruneta, l’esordio alla Bombonera è coi fiocchi: +27…il Fucecchio è spazzato!

287
0
SHARE

Dopo il consueto “buona la prima” con la meritata vittoria in trasferta, la stagione 2019/2020 dell’Impruneta prosegue con il trionfo all’esordio casalingo. Bombonera calda = vittoria del garantita. L’equazione è matematica e, si sa, la matematica non è un’opinione.
Nell’ultima domenica di Fiera, i bianco-verdi scendono sul parquet di casa e, all’ombra del tagadà, asfaltano di netto il Fucecchio con una prova che non lascia spazio all’immaginazione. Nè a sorprese.

Soltanto i primissimi minuti di gioco sono a ritmo lento. Giusto il tempo di oliare i meccanismi: gli ospiti, infatti, vanno sullo 0-5 sfruttando gli errori in fase realizzativa dei locali finchè a suonare la carica per l’Impruneta ci pensa il solito Tommi Bruno, in condizioni smaglianti in questa alba stagionale, con due “bombe” dall’arco che caricano l’intero ambiente. La ritrovata fiducia in attacco porta i beniamini di casa sulla via della fiducia, Coach Calamassi chiama la squadra ad alzare il ritmo con pressing a tutto campo e la squadra risponde presente: il Fucecchio si vede ingabbiato, incapace di gestire la palla a spicchi e regala facili contropiedi a Cap Cocco e compagni. Alla fine dei primi dieci minuti la tabella luminosa riporta: 25-16 con parziale netto di 25-9 dopo i primi due minuti.
Impruneta, nel secondo periodo, allunga ulteriormente giungendo all’intervallo con un categorico +17, sul 46-29.
Il match è in ghiaccio, Impruneta è in totale controllo del ritmo della gara ma, Coach Calamassi lo sa, vietato mollare la presa. Il calo, tuttavia, è fisiologico: il Fucecchio, rispetto alla prima frazione, cerca di raggiungere il ferro piuttosto di accontentarsi del tiro da tre e si riporta sotto, se così si può dire. I locali non ci stanno e riportano gli ospiti a distanza di sicurezza: 62-40 a fine terzo quarto. 

L’ultimo periodo, il quarto, è tempo di sperimentazioni tattiche con quintetti inediti da testare per Coach Calamassi: ne consegue una minor fluidità compensata in parte dalla voglia di dimostrare dei più giovani. Il Fucecchio, dalla sua, realizza svariati punti senza troppo sudare ma ormai la reazione è tardiva e velleitaria per rovinare la domenica del Basket Impruneta. Sulla sirena conclusiva il passivo è pesante: 80-53, con 17 punti totali di Bruno, anche oggi top scorer della gara; 12 e 13 per i giovani Ristori e Miglinieks, 9 per Ranauro e 5 per Cap Cocco. Da segnalare come nota ultralieta della giornata il rientro in gruppo del buon Quartini, giocatore eclettico e patriottico (imprunetino doc), dopo un anno di inattività per un grave infortunio al ginocchio. Con lui, Coach Calamassi, allunga ulteriormente il roster e potrà disporre di nuove soluzioni tecniche per ambo i lati del campo.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY