Amatori, Serie A1: l’Antella porta a casa un altro scontro diretto e...

Amatori, Serie A1: l’Antella porta a casa un altro scontro diretto e guarda al derby! Contro il Greve finisce 2-1 (Video)

338
0
SHARE

Amatori, Serie A1
CRC Antella vs CDP Greve 2-1 (Cammilli, Catelani)

Il video dice molto, se non tutto.
Un commento, tuttavia, è necessario.
Dopo la vittoria contro il Vieusseux di settimana scorsa, l’Antella sbaraglia la concorrenza di un’altra direttissima rivale alla corsa salvezza e le sorpassa entrambe. Sei punti in due partite non si vedevano dai tempi indimenticati della Serie A2, quando dominavamo con disinvoltura e la flotta di mister Baba conquistava mari, monti e invadeva la Polonia. Un ritorno gradito ai vecchi tempi.
Malgrado l’assenza di Pepo, matador di una settimana fa sul campo della Sancat e nonostante il classico svantaggio iniziale, i bianco-celesti si sono imposti per 2-1.

CRONACA
Succede tutto nel primo tempo.
Trenta secondi dopo il fischio d’inizio il Greve si trova sorprendentemente sull’1-0: passaggio verso Cerdini cortissimo, arriva il forte bomber ospite n.9, anticipo e gol a porta sguarnita.
C’è tutto il tempo per recuperare ed infatti, dieci minuti più tardi, ecco il pareggio: Cate sventaglia con un lancio che tocca le nuvole, Dukwa, che in lingua aramaica ha il significato di “non lo prendete mai”, emula il compagno e crossa al centro una palla tanto alta quanto invitante. Nel deserto della difesa giallo-rossa, Cammilli svetta ed abbatte la fragile opposizione del portiere. La sfera, lenta ma precisa, si insacca dolce là dove non arrivano i riflettori. E’ il pareggio!
Passano altri cinque minuti è il ribaltamento della prospettiva è compiuto.
Da 40 metri, prossimo alla linea del centrocampo, Cate-tira-la-bomba scaglia questo destro verso l’area, a caso, parliamoci chiaro, ma di un’efficacia purissima. Il video potrà forse contraddirmi ma la soluzione balistica è perfetta e non c’è la benché minima complicità dell’estremo difensore. 2-1.

Il Greve, giunto sul campo antellese con una rosa oltremodo risicata e rivisitata, resta in partita e prova a pungere con i suoi attaccanti. Il n.9 prende addirittura un palo e tiene impegnata l’intera difesa locale ma non riesce a trovare nuovamente la via della rete.
L’Antella, invece, sadica fino all’ultimo, decide di non chiudere un match alla portata, sbagliando una serie di ripartenze da gestire con maggior cinismo e lasciando il risultato aperto sino al fischio finale. Che giunge, per fortuna, preciso e salvifico.
Un altro “given Monday” – citando il celeberrimo Bibo – è andato, vincente, partecipato. Come non si vede da qualche mese!
Del resto il derby, attesissimo, si avvicina inesorabile.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY