7 aprile 2019, il Grassina è nella Storia: la serie D è...

7 aprile 2019, il Grassina è nella Storia: la serie D è sua…ed anche Bagno a Ripoli avrà il calcio semi-professionistico

Non è una prima volta, il Grassina aveva militato in Serie D già nel 95-96 ma è, comunque, un'impresa storica

1148
CONDIVIDI

Sono le 16:50 circa quando, sotto una leggera pioggerella scesa sul comunale di Lastra a Signa, il triplice fischio di Iacopetti dichiara il Grassina Calcio vincitore del girone B di Eccellenza. Primo, anzi primissimo, a 74 punti, con una sola partita persa in tutto il campionato, 22 vittorie ed 8 pareggi.
I tifosi esplodono tra i fumogeni che rappresentano nei colori la loro fede, i giocatori si abbracciano con forza, il neo presidente Paolo Casini versa lacrime di gioia.

L’aggettivo “meritato” è sin troppo scontato.
Dalla porta di accesso e con una giornata d’anticipo i rosso verdi entrano nella storia e si autoconsegnano ai posteri conquistando la Serie D: sei anni fa il grassinese Tommaso Zepponi subentrava quale Patron del Grassina Calcio, allora si giocava la promozione ma si sognava già in grande. Oggi l’ambizione di un tempo è divenuta realtà: “Ma che si scherza per Davvero?”, riportava la scritta sulla maglia dei giocatori.
Nessuno scherzo, è tutto vero: è stato sufficiente un rigore di Pietro Bruni ad inizio ripresa per abbattere la flebile resistenza della Lastrigiana e guadagnare la matematica certezza di trionfo.
Tutto era già pronto domenica scorsa contro le Badesse, arrivò però un pareggio, adesso non era più tempo di rimandare la festa.

Festa iniziata a lastra a Signa con i tifosi a seguito, proseguita poi con l’abbraccio reciproco tra squadra e paese in Piazza Umberto I, per l’occasione illuminata di rosso-verde.
Complimenti al roster, al giovane mister Matteo Innocenti, a dirigenza e ambiente grassinese, consolidatosi attorno ad un team vincente.
Presenti al campo di Lastra a Signa per assistere in presa diretta alla Storia calcistica ripolese anche l’assessore allo sport Enrico Minelli ed il sindaco Francesco Casini: “Una sorpresa speciale con la piazza illuminata di rosso-verde per celebrare la vittoria del Grassina e la promozione in Serie D. Un successo meritato sul campo, da festeggiare insieme al paese”.

 

CONDIVIDI
Nato nel 1994, sono abbastanza sicuro di aver iniziato a scrivere ancor prima di parlare e camminare. Dopo delle scuole superiori zoppicanti, mi sono laureato in Scienze della comunicazione. Scrivere per me significa raccontare e raccontarsi, non solo informare. Collaborazioni anche con fiorentina.it, Radio Toscana e Tele Iride.