Antella, il post-feste è da incubo: vince la sfortuna, vince il Badesse

Antella, il post-feste è da incubo: vince la sfortuna, vince il Badesse

1304
0
SHARE

“Questo campionato non lo vuol vincere nessuno”…
Il paradosso, confermato dai risultati della prima giornata del 2017 nonché ultima del girone di andata, si fa realtà alle ore 16:15 di ieri, domenica 8 Gennaio:
Antella – Badesse 0-1 (www.antellacalcio.it)
Subbiano – Asta 1-0
Chiantigiana – Rufina 2-1

Perdono le prime tre della classe, vince il Laterina che scavalca l’Antella e raggiunge a quota 27 le primatiste Rufina e Asta. La graduatoria si accorcia ulteriormente e nessuno, davvero, sembra voler dare la decisiva sterzata al girone. Bene, da una parte. Bene, per l’Antella.
Nel male della sconfitta odierna, l’occasione persa per balzare in solitaria davanti a tutti si trasforma in un passo falso agrodolce: la vetta è ancora a -1.
Eppure, i bianco-celesti ne hanno di motivi per recriminare sull’inciampo: anzitutto una partita giocata a buon ritmo per tutti i 90 minuti; un primo tempo intenso e con trame tecniche degne di note; un rigore sbagliato; un gol-non gol sullo stesso penalty con palla respinta e galleggiante sulla linea di porta; una caterva di gol falliti (alcuni clamorosamente); una marcatura banalmente e fatalmente persa su corner.
Son quelle giornate là, che capitano una-due volte nell’arco di una stagione: puoi giocare 90, 180 o 270 minuti ma, stai certo, non riuscirai a segnare…e dall’altra parte, prima o poi, varrà la fatidica legge “gol sbagliato, gol subito”. Ed infatti…

La Cronaca
L’Antella, come al solito tra le mura amiche, impone il proprio serrato ritmo di gioco sin dai primi minuti, sviluppando la manovra da dietro nonostante condizioni del manto erboso a dir poco precarie.
Sull’out sinistro Salsi, Rossi, Lanaia, a turno, scagliano palloni al centro area: su un’incursione del n. 7 locale, Tacconi si gira ma, per un soffio, non trova la porta. Ribaltamento di fronte, l’unica occasione ospite della prima frazione arriva a metà tempo: Pecchi scaglia una saetta destra sotto l’incrocio, un miracoloso Magnelli devia in angolo.
Ancora Antella, la palla-gol è nitida: Castiglione batte una punizione dalla destra, Berti svetta su tutti, persino su Ferrucci ma la conclusione si perde a lato, per la disperazione del n.2 antellese.
Porte inviolate alla fine dei primi 45 minuti.
Il bello, tuttavia, ha da venire: l’Antella, forte di un bilancio casalingo semi-netto (tutte vittorie ed una sola sconfitta, fin qui), attende il momento di svolta del match. Arriva ma…la sceneggiatura, stavolta, si fa testimone dell’imprevedibilità calcistica e, nel più classico dei colpi di scena, ribalta il possibile “positivo” nell’appurato “negativo”.
Minuto 52: Salsi ai confini mancini del campo innesca Castiglione in profondità che nell’anticipare Ferrucci, trova il contatto con l’estremo difensore ospite. Meraviglia non ha dubbi, è rigore. Netto!
Castiglione, miglior giocatore per tasso tecnico dei locali, prepara la soluzione dagli 11 metri: forte ma leggermente centrale, Ferrucci intuisce e la prende col pugno sinistro, la palla resta lì, sulla linea ma, secondo Direttore di gara ed Addizionale, non entra. Il Badesse si salva, l’equilibrio resiste.
Ancora per poco…eccola la famosa ed infallibile legge: passano 5 minuti, calcio d’angolo dalla sinistra del Badesse, tagliato sul primo palo, Bonechi di gran carriera colpisce in solitaria, incornando la palla alle spalle di un incolpevole Magnelli. E’ il gol del vantaggio che risulterà, col senno di poi, decisivo. Niente può, contro la sfortuna domenicale, il tour de force dell’Antella: Lanaia si vede negare il pareggio da un riflesso felino di Ferrucci e Tacconi è costretto a rammaricarsi per un colpo di testa salvato sulla linea.
Il Badesse festeggia l’impresa, i ragazzi di Mr. Alari, consapevoli della buona gara disputata, subiscono la seconda sconfitta casalinga della stagione. Già dalla prossima, nuovamente all’Antella Stadium, avranno modo di rifarsi contro la Terranuovese.

 

Classifiche e risultati: www.antellacalcio.it

 

 

(Clicca sulle immagini per vederle nelle dimensioni originali)

 

Il video del Gol

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY