Amatori, CRC Antella: dallo spavento al trionfo, rimontato il Gloria Firenze

Amatori, CRC Antella: dallo spavento al trionfo, rimontato il Gloria Firenze

l'arte di complicarsi la vita, la capacità ed il piacere di uscirne da vincitori

1505
2
SHARE

Dopo venti minuti di gioco, la domanda da porsi è: L’Antella c’è?
No!
Dopo 90 minuti, stesso quesito per una diversa risposta: L’Antella c’è?
Eccome!
Seppur in ritardo di venti primi e sotto di due reti, i locali ritrovano se stessi dimostrando orgoglio e perseveranza da vendere. Prima accorciano lo svantaggio con Leo “Boccia” Salvatici in un’incursione da tornante puro in memoria dei vecchi tempi; poi, scavalcato l’intervallo, il subentrato TF9, al secolo Tommy Forte, si conquista un penalty trasformato dal capitano Biondi. Infine, ad un quarto d’ora dal triplice fischio finale è Miche D’Aquino ad innescare i’ Forte per il tap-in vincente. Quando il fine giustifica i mezzi, come in tal caso, è tutto molto gradito: meglio uno sterile 1-0 o la suspence mista allo spavento del doppio svantaggio condita da remuntada e vittoria pirotecnica? Noi non abbiamo dubbi…
Finisce così: Antella vs Gloria Firenze 3-2. Mr. Baba ed i suoi mantengono il primo posto (seppur in concomitanza), in attesa del big match-derby-scontro diretto col Bagno a Ripoli. Docce più o meno fredde…

PAGELLE

CERDINI 6,5 Lancia i guanti sul primo imprendibile gol, viene anticipato con conseguente protesta per eventuale gioco pericoloso in occasione della seconda caotica marcatura. Poi, sciopero della categoria per 40-50 minuti circa.
Rientra in attività sul finale, mostrando la sicurezza tra i pali dei tempi migliori #greeeeeeeende

JACK RELLI: 6/7 Primo tempo da antologia con tanto di firma personale ed inconfutabile sul match: stop di destro e sterzata verso il centro del campo, avversario al bar ed azione fatta ripartire con la spensieratezza di chi le ha già viste tutte…esce al 45° per manifesta superiorità #corriacasaJack

PASQUO: 6+ Colpito da improvvisi sdoppiamenti di personalità, alterna buone giocate ad errori di mancata lucidità.
I supporter lo incitano fino alla fine, apprezzandolo per l’abnegazione mai in discussione #DrJackylleMrPasquo

BIONDI: 7+ Primi venti minuti a parte, il suo match è attento e poderoso. Il tutto valorizzato dalla freddezza dagli undici metri: piattone destro, il portiere tocca ma non respinge ed il pareggio è realtà. Primo a crederci, ultimo a mollare! #ocapmiocap

MARANGIO: 6,5 Non è il solito muro di confino issato tra avversari e Cerdini ma, alla fine dei 90 minuti, a pensarci bene, non si ricordano distrazioni grossolane. Forse, ma usiamo il condizionale, avrebbe potuto uscire prima sulla conclusione che è valso il primo gol subito. #machissenefrega

SALVATICI: 8 La grafica alla sua uscita dal campo parla chiaro, Km percorsi: 27,456…con un litro. Leo è così, tipo di giocatore in via d’estinzione: corre parecchio e consuma poco! Umiltà, sacrificio, ordine, dinamismo…dite un sostantivo a caso e vestirà perfetto sul corpo del n.8. E, come se non bastasse, è lui a segnare il gol che dà inizio alla rimonta.
#megliodelmiopandinoacinqueporte

ANDREA D’AQUINO: 7 Nel giorno nel quale non deve indossare i panni del supereroe, il nostro n.10 gioca semplice, rompe e si presta al lavoro da operaio. #WorkingClassHero

PISTO: 6+ Trascinato nel vortice dei disastrosi primi minuti di gioco, non riesce a supportare il compagno di fascia Pasquo nel duello contro il n.10 del Gloria Firenze. Meno brillante e ballerino del solito, la sua resta una prova comunque sufficiente. Prossimo match, azzardiamo, doppietta del Pisto! #Moonwalk

MICCIA: 6,5 Entra per suonar la carica e condurre i suoi allo sperato ribaltamento. Non sbaglia niente, lucidissimo col pallone tra i piedi, mette una pezza dove ce n’è bisogno. #quantiannihaistasera?

 

CATE: 7,5 Bello come il sole quando dopo la classica sventagliata di 180 metri si immobilizza nella posizione di calcio, emulando il Peruzzi in piazza. Se sia di marmo o carne non importa, il Liverani dell’Antella di Sopra smista retate di palloni senza sbagliare un singolo cambio di gioco, dando respiro e qualità alla manovra ed innescando le punte sugli esterni. #colcontagiro

 

PEPO: 7/8 Non segna né fa segnare, tutto vero. Vi chiederete, allora, il motivo di un voto così alto…
Il Peposo, classico animale del venerdì sera, mostra finalmente gli artigli in un lunedì qualunque dando prova di essere esemplare dallo spiccato spirito agonistico. Dopo i primi minuti di imbalsamazione, solleva il sarcofago ed entra in partita denotando un’insolita ed apprezzatissima volontà di sacrificarsi per compagni e squadra. E se anche Pepo si mette a rincorrere, allora potrebbe essere davvero l’anno g-g-g-g…ditelo voi, dai! #seibellissimooooo

MICHE D’AQUA: 7,5 E’ la solita anima brasiliana racchiusa nel passaporto di un antellese dal sangue siculo che, in raptus di talento nitido, converte alla blasfemia ogni avversario. Tacchi, dribbling, sciabolate da esteta del calcio che non tradisce l’efficacia. Impreciso nel primo tempo sotto porta, decide di assistere Forte nella ripresa. Sua la visione per il gol-vittoria. #whatelse?

TOMMY FORTE: 8,5 La domanda (retorica) è: se entri al 45° con i tuoi sotto 1-2, ti conquisti il rigore del pareggio e poi segni in tap-in il 3-2, conducendo il team ad un dolce trionfo, hai o non hai il diritto alla palma di migliore in campo?
Meritato oscar per miglior attore protagonista..senza gaffe di rito #altrochelalaland

NERI, MARA, LAPE: 6/7 Entrano per arginare i tentativi finali di pareggio del Gloria Firenze, ci riescono, festeggiano coi compagni #gruppo

ARBITRO: 7+ Picchia Ubaldo, picchia Ubaldo e!

 

 

 

(Clicca sulle immagini per vederle nelle dimensioni originali)

SHARE
Previous articleI VIAI, un patrimonio da salvare
Next articleBagno a Ripoli, solidarietà per i terremotati: Casini consegnerà oltre 16.000 € al Sindaco di Amatrice
Il Circolo Ricreativo Culturale di Antella è una realtà associativa viva e dinamica, capace di offrire alla cittadinanza una svariata gamma di manifestazioni di intrattenimento, cultura, politica e buona cucina. Murata la prima pietra il 2 giugno 1958, a quasi 60 anni di distanza, il Circolo non ha perso la capacità di sapersi rinnovare grazie a volontari di ogni età, vera ricchezza dell'Associazione. All'interno del Circolo, attualmente, si può fruire di: Bar, Sala Cinema-Teatro, Pizzeria, Mensa, Discoteca. Riunisce al suo interno altre realtà associativa quali Gruppo Fotografico, Baseball e Calcio Amatori. Dove lo trovate: Via di Pulicciano, 53 50012 Antella – Bagno a Ripoli

2 COMMENTS

  1. It’s actually a great and useful piece of information. I am glad that you simply shared this useful info with us. Please stay us up to date like this. Thanks for sharing.

LEAVE A REPLY