Pareggio a reti bianche tra Ponte Rondinella e Atl. Impruneta, ma gli...

Pareggio a reti bianche tra Ponte Rondinella e Atl. Impruneta, ma gli ospiti recriminano per un penalty non concesso…

711
0
CONDIVIDI

PRIMA CATEGORIA – GIRONE C 20 Giornata
PONTE RONDINELLA MARZOCCO – ATLETICO CALCIO IMPRUNETA 0-0
Marcatori: /
Arbitro: Sig. Biagi (sez. di Pisa)

PONTE RONDINELLA MARZOCCO
1 Ciurli
2 Pezzi
3 Esposito Goretti
4 Pecci
5 Gloria
6 Fusi
7 Fialdini
8 Buzzi
9 Muto
10 Cerretini
11 Diegoli

A disposizione: 12 Landi, 13 Marchi, 14 Brinzaglia, 15 Grassi, 16 Pecoraro, 17 Fanfani, 18 Shtjfeni
Allenatore: Raugei

ATLETICO CALCIO IMPRUNETA
1 Stefanelli
2 Leoni
3 Cecconi
4 Tinagli
5 Migliorini
6 Pinzauti
7 Fawaz
8 Pratesi
9 Casentini
10 Banchetti
11 Vanni

A disposizione: 12 Fiani, 13 Grifoni, 14 Fioravanti, 15 Torrini, 16 Pesalovo, 17 Mamma, 18 Tepsich
Allenatore: Perini

Terza sfida stagionale tra Ponte Rondinella Marzocco e Atletico Calcio Impruneta, la seconda allo stadio Buozzi delle Due Strade. Bilancio in perfetta parità visto che entrambe le squadre hanno vinto una partita a testa, i Padroni di casa s’imposero nel giorone di coppa Toscana, nonche prima gara ufficiale di questa stagione, mentre l’Atletico Impruneta era riuscita a vendicarsi nella sfida casalinga di campionato decisa da una ret di Migliorini. Avvio propositivo della Rondinella che prende in mano le redini dell’incontro fin dalle prime battute.
Al 7′ primo squillo dei padroni di casa, cross teso da destra di Esposito Goretti per l’inserimento di Cerretini, colpo di testa in tuffo all’altezza del dischetto del rigore e palla che lambisce il palo.
120 secondi dopo, prima clamorosa pallagol sprecata da Vanni, contropiede innescato da Pinzauti che recupera palla al limite della propria area e s’invola palla al piede eludendo l’intervento in scivolata di un giocatore in maglia biancorossa e servendo in profondità Casentini. Ottimo lavoro del numero 9 che protegge palla e vede l’inserimento a fari spenti di Vanni al centro dell’area di rigore. Il numero 11 mette a sedere un avversario per poi armare il tiro. Grande parata di Ciurli che intuisce e para in due tempi.
Momento di flessione della sifda, dopo un inizio ad alti ritmi entrambe le squadre hanno notevolmente abbassato i giri dei rispettivi motori.
37′ palla scippata a Fusi sulla trequarti campo e contropiede 3 contro 3 per gli ospiti grazie al pressing vincente di Vanni che poi si mette in proprio e punta la porta palla al piede. Nonostante la posizione angolata prova comunque la conclusione verso lo specchio… Tiro debole che scuote l’esterno della rete senza impensierire Ciurli.
40′ in tempi di Olimpiadi invernali, slalom gigante di Muto che semina il panico nell’area avversaria, provvidenziale la chiusura in extremis di Migliorini che scaraventa la sfera in angolo, rischiando anche un clamoroso autogol. I padroni di casa conquistano due corner in rapida successione
Contropiede fulmineo dell’Impruneta sugli sviluppi del secondo calcio d’angolo a favore dei padroni di casa, Leoni crossa dal fondo, Casentini lascia sfilare intelligentemente il pallone per la corrente Banchetti che controlla e con il mancino incrocia… Palo! (Con Ciurli battuto) Ma l’azione non è finita, gli ospiti riconquistano subito palla e la rimettono subito in area alla ricerca di Migliorini, il capitano biancoverde si coordina per il tiro… Parata di tibia di Ciurli che salva il risultato per la seconda volta in questo primo tempo.
In pieno recupero, Diegoli salta Pinzauti e serve Muto, conclusione dai 16 metri del numero 9 che non sorprende Stefanelli, che nonostante il sole contro respinge a pugni chiusi. Primo tempo per cuori forti al Buozzi, tante occasioni da una parte e dall’altra

Avvio di ripresa fotocopia del primo tempo, bene il Ponte Rondinella che cerca fin da subito la via della rete. 5′, miracolo Stefanelli su conclusione di collo pieno di Esposito Goretti. La location è l’area di rigore biancoverde, Cerretini addomestica il pallone spalle alla porta e scarica lo stesso per il laterale mancinoche senza pensarci due volte libera il mancino. Stefanelli però vola e con la complicita del palo mantiene il parziale sullo 0-0.
Quarto d’ora della ripresa, ancora Vanni… a salve! Pratesi traccia un passaggio illuminante per Vanni tra le maglie larghe della difesa biancorossa. A tu per tu con Ciurli in uscita il numero 11 prova ad eludere il suo intervento ma l’estremo difensore è attento e intuisce la giocata del fantasista e vanifica la seconda pallagol della seconda frazione di gioco. Rammarico in panchina e sugli spalti che erano pronti ad esplodere di gioia. Pomeriggio No in zona gol per il grande colpo della campagnia acquisti invernale dell’Atletico, nonostante la giornata soleggiata pare avere le polveri bagnate…
Come nel primo tempo, dopo un inizio a spron battuto del Ponte Rondinella Marzocco i ritmi so abbassano drasticamente e permettendo alle due difese di avere vita facile contro i rispettivi attacchi.

A dieci dalla fine, proteste vibranti degli ospiti che chiedono a gran voce un rigore su Vanni. Il numero 11 addomestica sull’out sinistro un lancio lungo di Pinzauti, punta la porta palla al piede, supera Pecci che rinviene in un secondo momento abbracciandolo da dietro e atterrandolo. Eloquente il gesto del direttore di gara che intima a Vanni di rialzarsi. Finale ricco di phatos ma con poche vere occasioni da rete: l’unica al 91′, nel primo degli otto, esatto avete letto bene proprio otto, minuti di recupero succede di tutto: in primis palo di Pesalovo, la palla attraversa l’area e arriva tra i i pedi del neo entrato Mamma che prova la soluzione a giro, salvataggio di Marchi sulla linea a Ciurli battuto e palla in angolo. Sugli sviluppi dello stesso, palla per Vanni appostato  al limite dell’area, grande tiro del numero 11 e grande risposta di Ciurli, che mette le ali e vola a salvare il risultato. Tanto spettacolo in questi 100 minuti di calcio dilettantistico al Buozzi, tanto rammarico in casa Impruneta per le numerose opportunità non sfruttate e per l’affossamento di Vanni in piena area di rigore (unica svista macroscopica in una gara diretta in maniera impeccabile dal fischietto della sezione di Pisa). Ciò che resta da questo pomeriggio di sport e di cui il tecnico Perini potrà essere fiero, è l’ottima prestazione offerta dai suoi ragazzi e per lo sprito di abnegazione mostrato nei pochi momenti di difficoltà.

CONDIVIDI
Articolo precedenteJuniores élite: Grassina bello e spietato, contro la Larcianese finisce in goleada
Articolo successivoJuniores Provinciali, il sabato perfetto del Belmonte: eurogol di’ Roma e la capolista Galluzzo è battuta!
Nato a Bagno a Ripoli il 20 Ottobre 1994, amante del calcio in tutte le sue sfumature, ho passato buona parte della mia vita sui campi della Toscana a smistare palloni, e a prendere qualche salutare pedata. Una carriera scolastica eterogenea, iniziata come geometra ed evoluta come studente di scienze politiche della facoltà di Firenze. Nella vita poche cose sono certe ma su una vado sul sicuro, ho passato più ore a giocare a calcio che sui libri. Col tempo ho coltivato la passione per il giornalismo, lavorando nella redazione sportiva dell'emittente televisiva di Italia 7.