Grassina Calcio, ammende dimezzate per Zepponi e Colucci. Resta l’inibizione

Grassina Calcio, ammende dimezzate per Zepponi e Colucci. Resta l’inibizione

466
0
CONDIVIDI
Anche il Sindaco Casini presente all'evento, oltre ovviamente al pres. rosso-verde Tommaso Zepponi

Uno sconto sì, ma solo parziale. La terza sezione della Corte Federale d’appello ha emesso, nella giornata di ieri, la sentenza in merito alla questione delle combine in partite di Eccellenza e di Promozione durante la stagione calcistica 2016/2017.

Dopo il ricorso di primo grado al Tribunale Federale Nazionale, infatti, le ammende nei confronti del presidente dell’A.S.D. Grassina Tommaso Zepponi e nei confronti di Massimo Colucci, legale rappresentate dei rossoverdi nei momenti dei fatti, sono state dimezzate: da 30.000 a 15.000 euro per l’omessa denuncia del tentativo di “accomodamento” prima della partita Sestese-Grassina di 18 mesi fa.

Un ricorso che, come già anticipato precedentemente, è stato accolto però solo in maniera parziale: la terza sezione della Corte Federale d’appello ha infatti confermato l’anno di inibizione nei confronti dei due dirigenti rossoverdi e, inoltre, ha dichiarato inammissibile il ricorso dello stesso Grassina come società contro la multa di mille euro.

Le altre decisioni, invecee, vedono il Firenze Ovest mantenere la categoria (disputerà dunque il campionato di Promozione) ma con una penalizzazione di -7 punti. Sempre per quanto riguarda la società rossoblu è stata alleviata anche la pena per il presidente Piero Colzi, che dovrà comunque scontare due anni e mezzo di squalifica ma con ammenda di 20 mila euro anziché 35 mila. Graziato parzialmente, infine, anche Enrico Gutili, allenatore della Sestese: 4 anni di inibizione anziché 5 e 30 mila euro di multa invece che 70 mila.

 

CONDIVIDI
Articolo precedenteL’USD Antella 99 organizza la “Festa dello Sport”: pizze, pesce ed altre specialità al CRC Antella
Articolo successivoTerza corsia e pavimentazione stradale: tutti gli interventi dal 2 al 10 agosto
Nato nel 1994 a Grassina. Sono abbastanza sicuro di aver iniziato a scrivere ancor prima di parlare e camminare. Dopo delle scuole superiori zoppicanti, mi sono laureato in Scienze della comunicazione. Scrivere per me significa raccontare e raccontarsi, non solo informare. Collaborazioni anche con fiorentina.it, Radio Toscana e Tele Iride.