Coppa Italia Eccellenza, il solito Bruni non basta: 3-1 del Porta Romana...

Coppa Italia Eccellenza, il solito Bruni non basta: 3-1 del Porta Romana e Grassina eliminato

1100
0
CONDIVIDI

COPPA ITALIA ECCELLENZA
1° Turno (Ritorno)
PORTA ROMANA OLTRARNO – GRASSINA 3-1
PORTA ROMANA OLTRARNO: Morandi, Paita (75′ Niscola), Galasso, Giachi, Matteo, Bini, Vettori, Gianassi (52′ Chellini), Vecchi (75′ Salierno), Malotti (93′ Franchi), Costa (66′ Pucci). a disp: Geneletti, Focardi, Cirri, Centrone. all. Gelli Alessio
GRASSINA: Merlini, Fani, Dall’Olmo (46′ Beragnoli), Degli Innocenti (83′ Torrini), Benvenuti, Villagatti, Stella, Nuti (66′ Caschetto), Cragno (54′ Baccini), Bruni (83′ Vannoni), Metafonti. a disp: Burzagli, Cramini, Martellini, Bellini. all. Innocenti Matteo
Arbitro: il sig. Giuffrido della sezione di Pisa
Assistenti: il sig. Lombardo e il sig. Poncini della sezione di Pontedera
Marcatori: 6′ Bruni (G), 25′ Vettori (PR), 29′ Malotti (PR), 82′ Niscola (PR)
Note:  ammoniti 16′ Bruni (G), 58′ Paita (PR), 61′ Galasso (PR), 85′ Caschetto (G). Espulsi all’82’ Baccini (G), e al 90′ Vettori (PR) e Caschetto (G)

Dopo la vittoria entusiasmante alla prima giornata di campionato contro la favorita Poggibonsi, il Grassina di mister Matteo Innocenti allo stadio Gino Bozzi delle Due Strade non riesce a ribaltare l’1-1 dell’andata e saluta la Coppa. Una sconfitta sia sul campo, 3-1 il finale, sia nella testa con Baccini e Caschetto espulsi a gara ormai compromessa. Per i rossoverdi adesso l’attenzione torna al campionato e alla difficile sfida di Borgo San Lorenzo, mentre la speranza per il Porta Romana e per i suoi tifosi è che il passaggio del turno ridia entusiasmo dopo il primo mezzo passo falso in campionato.

LA CRONACA

Gelli nonostante il pari contro il Pratovecchio, esordiente della categoria, conferma gran parte dei suoi uomini inserendo solamente Paita basso a destra al posto di Pucci, Gianassi per Santini e Costa invece che Centrone. Scelte diverse, invece, per Innocenti che, considerato anche il big match di domenica in casa della Fortis Juventus, decide di ruotare notevolmente gli uomini: tra i rossoverdi, infatti, gli unici presenti anche nell’ultima sfida di campionato sono Benvenuti, Villagatti, Degli Innocenti e il match winner Bruni.

Partenza aggressiva del Grassina che impone un ritmo alto alla partita e riesce a colpire alla prima occasione: un disimpegno errato del Porta Romana regala palla ai rossoverdi sulla trequarti, imbucata centrale per Bruni che calcola il rimbalzo del pallone e con il piatto destro mette sotto il sette di un incolpevole Morandi; dopo 6 minuti è Porta Romana 0 Grassina 1. I locali, colpiti da gol a freddo, provano a non scomporsi e a rendersi pericolosi specialmente sull’out di destra, ma i cross del numero 7 Vettori sono preda delle braccia di Merlini.

Al minuto 25, però, è proprio Vettori a riportare in parità il match: palla che giunge dalla sinistra, il giocatore di Gelli controlla col destro, rientra sul sinistro saltando Dall’Olmo e, sfruttando anche una deviazione fortuita di Villagatti, batte Merlini sul primo palo. Ma non è finita: appena 4 giri dorologio e il Porta Romana la ribalta; dagli sviluppi di un calcio d’angolo la palla giunge spiovente in area, la linea del Grassina si muove male e per Malotti è facile scaricare in rete il gol che porta i suoi sul 2-1, nonostante le proteste degli ospiti per una possibile posizione irregolare. Sotto shock per l’uno-due subito, i rossoverdi rischiano di capitolare, ma il sinistro di Galasso termina molto alto sopra la traversa.

Partita che sul finale di tempo s’innervosisce e si spezzetta senza regalare però ulteriori emozioni, fatta eccezione per l’allontanamento per proteste del mister del Grassina Innocenti, a una prima frazione comunque molto divertente. Le squadre vanno così al riposo sul 2-1 dopo un minuto di recupero.

Nella ripresa subito un cambio per il Grassina che inserisce Beragnoli al posto di Dall’Olmo con il conseguente spostamento di Benvenuti, inizialmente impiegato come centrale, sulla sinistra. Come nel primo tempo, pronti via e i rossoverdi hanno l’occasione di andare a rete: Cragno, imbeccato in velocità, entra in area di rigore e batte Morandi trovando però il provvidenziale salvataggio di Bini sulla linea di porta. Al 52′ arriva anche il primo cambio per il Porta Romana con Chellini che sostituisce proprio l’infortunato Bini mentre due minuti dopo tocca a Baccini per Cragno nelle file opposte. La partita tuttavia, nonostante la girandola dei cambi, continua a essere molto più bloccata e nervosa rispetto alla prima frazione: il Grassina cerca di trovare il pareggio ma solamente con le conclusioni dalla distanza, mai pericolose, di Degli Innocenti mentre gli uomini di casa sprecano potenziali azioni di contropiede.

Al 69′ il Grassina trova il gol del pari con Baccini che incrocia sul secondo palo con il sinistro, ma il primo assistente, lo stesso che aveva convalidato il gol di Malotti, annulla per fuorigioco attirandosi così le “simpatie” dei tifosi rossoverdi giunti al Bozzi. L’occasione però da nuova energia al Grassina: al 72′ Bruni spreca malamente il pallone servitogli da Stella dopo un’ottima progressione offensiva, mentre al 74′ agli ospiti manca la lucidità per concretizzare una mischia in area.

Al minuto 81 la gara si chiude definitivamente: su un tiro dalla lunga distanza, Merlini respinge malamente il pallone e Niscola è il più lesto ad avventarsi sul pallone e a segnare il definitvo 3-1. A partita praticamente già persa, il Grassina perde anche la testa e rimane in 10; ad essere espulso è Baccini, reo di aver detto qualche parola di troppo al direttore di gara. E’ un finale di gara infiammato e dagli animi accesi sia sul campo che sugli spalti: raggiungono in anticipo la via degli spogliatoi, infatti, anche Vettori per il Porta Romana e Caschetto per il Grassina in quelli che sono di fatto gli ultimi istanti della partita.

Si chiude così una partita tanto bella e divertente nel primo tempo, quanto bloccata e nervosa nella ripresa.