Basket Impruneta, dalla Serie D arrivano Fattori e Bruni: “Qui per vincere...

Basket Impruneta, dalla Serie D arrivano Fattori e Bruni: “Qui per vincere la Promozione!”

I due giocatori ex Affrico completano un roster lungo e di qualità che Coach Cecio saprà gestire al meglio

678
0
CONDIVIDI
Bruni a sinistra, Fattori a destra

 

Obiettivo dichiarato: vincere.
Nessun timore nel pronunciare tal verbo all’infinito, nessun tabù o superstizione in stile gatto nero alla quale credere con ardore fideistico. L’Impruneta del basket, nella stagione 2018-19, è stata costruita per puntare dritta alla vittoria che, tradotta, significherebbe promozione in Serie D.
Un’evoluzione naturale, considerando l’uscita dalla semifinale playoff per mano della Virtus Certaldo, ma non scontata. Coach Cecio, capitan Cocco, lo spogliatoio imprunetino hanno le idee chiare ed il mercato in entrata è lì a testimoniarlo: dall’Affrico Basket arrivano a rafforzare il roster bianco-verde Giulio Bruni e Cristiano Fattori.

Prima di presentarvi i neo acquisti è bene sottolineare l’intento – già dichiarato ai “microfoni” di DCFNews – del duo in entrata. Giulio Bruni: “Ho scelto il progetto Impruneta deciso ad affrontare una stagione vincente”.
Cristiano Fattori: “Dal 28 Agosto, giorno di inizio, è bene che tutti i miei compagni abbiano in mente l’obiettivo stagionale…la vittoria del campionato. Convinzione e mentalità.”
Chiarissimo il concetto. Sarà un’annata, lo speriamo e non vediamo l’ora di scoprirlo, esaltante.

Giulio Bruni

Giulio Bruni è un playmaker, classe 1990, ha vissuto anni importanti all’Affrico vincendo campionati ed arrivando a disputare l’ultima stagione in Serie D con la conquista dei playoff da ottava classificata. Conosce Coach Cecio e l’atmosfera del pazzo palazzetto imprunetino: “Ho affrontato più volte Impruneta nelle sfide in Prima Divisione e ricordo l’ambiente spettacolare già allora presente. Malgrado abbia militato anche in Serie D, salendo dunque di livello, non ho incontrato altrove un palazzetto così caldo, il tifo sarà la nostra arma in più”.
Giulio è un playmaker che ama correre prediligendo il contropiede rispetto all’attacco a difesa schierata, veloce e buon passatore, preferisce l’assist alla gioia personale. Il suo motto è “un canestro rende felice una persone, un passaggio ne fa felici due”.

Cristiano Fattori invece lo presentiamo anzitutto con una battuta di Capitan Cocco:
“Glielo dico sempre…MJ e te siete gli unici che ancora schiacciate a 50 anni”.
Cosa c’è di vero nella frase? Cristiano Fattori, 2 metri di altezza, schiaccia per davvero.
Cosa vi è di falso? Cristiano Fattori sarà il “venerabile maestro” della formazione bianco-verde ma, ancora, a 50 anni non ci arriva; si ferma a 47, classe 1971. Esperienza a grappoli.
Fattori, come Bruni, viene da due annate d’oro all’Affrico con un campionato vinto di Promozione ed un playoff giocato in Serie D: “Qualificarci ai playoff è stata una nuova vittoria per noi“, ha dichiarato. E’ un centro possente ed integro fisicamente malgrado la carta d’identità, maniacale nella cura del corpo tale da poter dominare ancora a buoni livelli.

Cristiano Fattori

“L’Affrico ha optato per un ringiovanimento della rosa ed io (così come Giulio) non siamo rientrati nel progetto. Avevo pensato fosse il momento giusto per smettere ma il progetto Impruneta mi è piaciuto da subito: coach, spogliatoio, attaccamento dei tifosi. Con Cocco ci siamo allenati un mese per affrontare l’All Star Game al Piazzale Michelangelo dove ho giocato come capitano dei bianchi; all’ultima partita ho stretto la mano a Cosimo, annunciando che da fine agosto sarei stato un giocatore bianco-verde”.

Cristiano, che Coach Cecio aveva già allenato quando era mister “in seconda” a Poggibonsi, porterà al roster imprunetino quella fisicità sotto canestro talvolta mancante nella stagione scorsa quando un “centro” alla Barbieri (n. 7 del Certaldo) diventava a tratti incontenibile. Assicurerà poi rimbalzi difensivi ed offensivi e sarà il giusto profilo per continuare la crescita dell’altro “lungo” in rosa, Biondi.
Aspetto tecnico supportato, alla grande, dal valore aggiunto di una personalità allenata negli anni: “Atleticamente sto bene, posso schiacciare. Noi dobbiamo entrare in campo per vincere, sempre”.

L’altro grande colpo di mercato imprunetino è quello di aver mantenuto praticamente in toto il formidabile gruppo della stagione trascorsa, vissuta da outsider del campionato. Anche per tale motivo – come tiene a specificare il capitano e DS Cocco – è stato possibile portare giocatori di livello ad Impruneta: “Il clima fuori e dentro al campo è ideale per rendere al meglio.”
Eccezion fatta per le scelte personali di Gigli e Fiorenzi che hanno salutato i compagni di queste stagioni, vestiranno ancora bianco-verde i seguenti giocatori:

  • nel ruolo di playmaker – Ranauro, Kasa, Ristori, Papini;
  • guardie / ala piccola – Casalini, Paolini, Brenna, Gavagnin, Quartini, Rustichini;
  • ala grande / centro – Sacconi, Vergelli, Brink, Morandi, Celerini, Biondi.

Un mix consistente di gioventù e maturità cestistica, qualità e duttilità tattica. Coach Cecio ha il suo roster, forse al completo o magari mancante di un’altra pedina…vedremo. Con un obiettivo ben chiaro nella mente di giocatori e società: indossare gli scarpini per portare il basket Impruneta ancora più in alto!