Comitato “Strada della terracotta”: Matteo Aramini nuovo presidente

Comitato “Strada della terracotta”: Matteo Aramini nuovo presidente

il nuovo incarico ricoperto dall'assessore e vicesindaco di Impruneta

106
0
CONDIVIDI

Il Comitato Strada della Terracotta, costruito secondo le indicazioni della Legge Regionale 10/2008Disciplina delle strade della ceramica, della terracotta e del gesso in Toscana”, ha un nuovo presidente: il Vice Sindaco e Assessore allo Sviluppo Economico Matteo Aramini. Durante l’assemblea del Comitato, le sette Fornaci del Marchio CAT, le associazioni ed attività facenti parte dello stesso hanno espresso il loro parere con voto favorevole.

“Accolgo questo incarico con grandissimo onore ed entusiasmo”. – dichiara Aramini – “Ringrazio il Sindaco Alessio Calamandrei che ha ricoperto il ruolo per questi ultimi due anni e ringrazio ancor di più i presenti in assemblea per la fiducia dimostratami. Lavorerò con dedizione ed attenzione in quanto credo che un settore così delicato ed unico al mondo necessiti di una cura costante. Il primo passo sarà verificare se esistono capitoli attivi di finanziamenti o contributi sulla legge regionale in vigore, per poi definire le strategie operative sia a breve, sia a medio lungo termine. Abbiamo un patrimonio incredibilmente raro e siamo quindi in dovere prima di tutto di tutelarlo e poi di promuoverlo. Proprio sulla tutela dobbiamo far capire a chiunque che la garanzia della vera terracotta dell’Impruneta è possibile averla soltanto se il manufatto viene realizzato con la terra dell’Impruneta stessa, secondo procedure specifiche e tradizionali. Soltanto così si potrà entrare in possesso di un oggetto originale e non una semplice imitazione. Vi sono molti casi di marchiature “Impruneta” non prodotte secondo le indicazioni addirittura inserite in un Disciplinare. Proviamo, in modo retorico, a chiederci il perché. Dobbiamo alzare il livello dell’attenzione su questo fenomeno e, come assessore allo sviluppo, non mancherò di fare le battaglie necessarie perché si possa proteggere sia i nostri produttori, sia i consumatori finali”.

Il Comitato della Strada della Terracotta ha il compito di predisporre un progetto organico ed integrato di valorizzazione turistica, culturale ed economica per mettere in comunicazione i luoghi caratterizzati dalla presenza di opere e produzioni storiche e contemporanee di terracotta, i luoghi di formazione degli operatori e degli artisti, le botteghe di scuola artigiane, i musei e le raccolte, i centri di documentazione e gli archivi storici delle produzioni, i luoghi di esposizione permanente o temporanea, le infrastrutture di servizio e altri punti di interesse, funzionali o complementari al percorso di valorizzazione.