Vandalizzato il Birillo di Tavarnuzze: scritte blasfeme ed offensive sui muri dell’ex...

Vandalizzato il Birillo di Tavarnuzze: scritte blasfeme ed offensive sui muri dell’ex Stazione

766
0
CONDIVIDI

 

Risveglio triste, quello domenicale, per Tavarnuzze: il Birillo, fulcro ideale eppur tradito del paese, è stato ancora una volta vittima di atti vandalici notturni con scritte offensive e blasfeme: “Morte alle Spie”, si legge, insieme a “Fuck you”, “gobbi al macello”, una bestemmia indicibile ed altri scarabocchi di irrilevante contenuto. Una cretinata che, a leggere i commenti su Facebook, dove immediatamente sono state postate le immagini del misfatto, sembra si sia ripetuta alla scuola elementare.

Intanto, adesso, c’è da ripulire il Birillo, coinvolto in un paradosso sociale che pone la struttura nel mirino dei vandali e dovrà esser trattato in sede di campagna elettorale. Infatti, l’ex Stazione che avrebbe dovuto guidare la riqualificazione di Piazza Don Chellini si è trasformata presto in relitto che trasmette alla socialità paesana desolazione ed abbandono. Stimolando e “giustificando” l’ingiustificabile. Qualcuno, come il Consigliere Francesco Bianchi, consiglia di dare un’occhiata alle telecamere, altrimenti...”Se non si vede dalle webcam, se qualcuno ha visto lo dica in privato al Sindaco: i miei 4 gettoni di consiglio (80 euro di Renzi ops Bianchi) ..del 2018 li regalo a chi collabora..(non è’ una taglia ma un regalo di compleanno; le spie / chi collabora sono oggi una risorsa fantastica)