Impruneta, addio a Paolo Sestini: una vita al servizio della comunità, in...

Impruneta, addio a Paolo Sestini: una vita al servizio della comunità, in politica e nel sociale!

vent'anni in consiglio comunale come assessore e vicesindaco, dunque la fondazione della "rete di solidarietà"

1353
0
CONDIVIDI

Impruneta saluta con affetto un personaggio che ha fatto del proprio impegno politico, civile e sociale una ragione di vita: Paolo Sestini, imprunetino, se ne è andato questa mattina dopo l’aggravarsi di un “malaccio” che lo aveva colpito alcuni mesi fa.
Uomo delle istituzioni locali e figura sempre vicina a chi aveva bisogno di aiuto, Paolo ha militato in consiglio comunale per un periodo difficile anche solo da immaginare: circa trent’anni, prima come consigliere d’opposizione – faceva parte dapprima della Democrazia Cristiana – poi come consigliere di maggioranza ed Assessore. Al sociale e al bilancio, anche vicesindaco, prima nel mandato di Maria Capezzuoli poi nei dieci anni di Ida Beneforti. Fu tra gli esponenti della Lista Civica “L’Orcio”, esperienza che anticipò la nascita de L’Ulivo.
Una carriera politica pluridecennale conclusa, in via ufficiale, nel 2013 con l’elezione nel ruolo di sindaco di Alessio Calamandrei.
“Ci siamo rottamati nel 2013”, racconta Beneforti ricordando Paolo, con il quale ha condiviso oltre dieci anni di impegno politico.
Paolo è stata una persona importante per Impruneta, sanguigna e capace di arrabbiarsi ma sempre dalla parte degli umili, dei più deboli. Di lui dicevano: “Sembra di Rifondazione Comunista, invece è della Margherita”, ironizzando su questo suo lato umano che lo portava a prendere le difese degli “ultimi”, anzitutto con atti pratici. Paolo, ad esempio, da anni era volontario AUSER e, insieme a Lazzerini (padre), aveva fondato la “rete di Solidarietà” nata per unire tutte le associazioni di volontariato di Impruneta e fornire un servizio di trasporto a chi necessitava di spostamenti per cure o quant’altro. Un uomo al servizio della comunità, che fosse in politica o nel sociale”.

Paolo, al centro

Anche Riccardo Lazzerini, oggi presidente dell’Ente Festa dell’Uva, ma con un trascorso importante nella politica imprunetina ha voluto omaggiare Paolo, col quale fu “collega” in Giunta comunale dal 1998 al 2003 (nel secondo mandato Capezzuoli): “Condoglianze alla famiglia, alla moglie Marta e alla figlia Francesca, il mio ricordo è legato ad una bella collaborazione che abbiamo avuto, sia sul piano personale che lavorativo, malgrado una diversa provenienza partitica.”

Ha dedicato un messaggio a Sestini, sul proprio profilo Facebook, anche l’attuale vicesindaco Matteo Aramini: “Vorrei esprimere le mie più sentite condoglianze alla famiglia Sestini per la perdita del caro Paolo. Encomiabile il suo impegno civico e politico per il nostro territorio.”

I funerali di Paolo Sestini si terranno mercoledì, alle ore 16, alla Basilica di Impruneta