Antella: la manovra dubbia di un’auto, lo schianto dello scooter, poi la...

Antella: la manovra dubbia di un’auto, lo schianto dello scooter, poi la fuga…

Le telecamere potrebbero riconoscere la vettura e fare chiarezza sull'accaduto

2975
0
CONDIVIDI
mde

La manovra dubbia, l’impatto, poi la fuga.
Alle 18:45 circa del pomeriggio di ieri, il minorenne Alessandro è stato protagonista di uno spiacevole accaduto, in sella al suo motorino, tra le vie dell’Antella.

Vi raccontiamo nel dettaglio il fatto.
In Via Brigate Partigiane, nei pressi dei giardini della Resistenza, il giovane guidava uno scooter, anticipato da una vettura. Come spiega Alessandro, l’auto ha messo la freccia per svoltare a destra ed ha iniziato la manovra per poi ripensarci e tornare d’improvviso sulla carreggiata.
Un’indecisione non leggibile, sufficiente per creare una situazione di estremo pericolo: il motorino in fase di sorpasso, per evitare lo scontro con l’auto ha sterzato, finendo su una vettura parcheggiata sulla sinistra della strada.

Alessandro è finito a terra assieme al motorino, lui abraso su schiena e gambe seppur superficialmente e lo scooter danneggiato gravemente nella parte anteriore. Cos’è successo dopo la caduta?
L’auto, malgrado lo “zig zag”, non si è fermata, lasciando il ragazzo a terra senza assicurarsi delle sue condizioni. Domani mattina verrà sporto denuncia alla Polizia Municipale che, informata dei fatti, verificherà la possibilità di recuperare le immagini della macchina fuggita dalle telecamere presenti nella zona.

CONDIVIDI
Articolo precedenteDall’Antella alla Serie D, la favola calcistica di Christian Rontini inizia da San Giovanni
Articolo successivoContrade di Grassina, sguardo alla tradizione: ecco il Palio della Lavandaia
Nato nel 1990, mi sono appassionato alle vicende locali per necessità di lavoro, scoprendo che basta guardarsi intorno per raccogliere spunti di riflessioni e motivi di scrittura. Scrivere, è la mia esigenza. Conoscere la Storia, la mia passione. Vivo ad Antella, "campanilista" quanto basta, vago per il territorio alla ricerca di aneddoti da raccontare. Collaboro con TuscnayPeople e Tele Iride.