Prima Categoria, il Cubino si salva dalla retrocessione diretta: ed ora...

Prima Categoria, il Cubino si salva dalla retrocessione diretta: ed ora i playout contro il Barberino!

Prova solida e matura dei giallo-blu che, tuttavia, dovranno affrontare una nuova e più difficile "finale"

393
0
CONDIVIDI

 

1° CATEGORIA GIRONE C
SPAREGGIO
CUBINO VS RONTESE 2-0 (Ruggiero, Paloka)

 

Sul sintetico della Rufina, Cubino e Rontese si sono affrontate nel pomeriggio di ieri per un match da dentro o fuori. Zero calcoli, nessuna strategia, un solo risultato: vincere…per accedere ai playout e non condannarsi alla retrocessione diretta.
Il più classico degli spareggi resosi necessario dopo la partita di domenica scorsa: Rontese vs Cubino, in casa dei nero-verdi, vincenti per 2-1 e capaci all’ultima giornata di riagguantare i fiorentini. Dunque ultimi ma a pari merito.

Campo neutro e chilometrico, caldo importante, tensioni di un match delicato.
Elementi che non contribuiscono a sciogliere le due compagini, bloccate per i primi 45 minuti avari di emozioni.
Meglio comunque il Cubino, la cui qualità offensiva nei vari Gamberucci, Cantini, Pollini, Anzalone avrà modo di concretizzarsi nella ripresa, ben più vibrante. Ed infatti: al 60° circa Gamberucci, pur isolatissimo, riesce a tenere impegnata l’intera retroguardia avversaria e, addirittura, a procurarsi un calcio di rigore con la sua classica finta. I nero-verdi protestano ma il rigore può starci, dagli 11 metri va Gamberucci, destro secco….clamoroso, parato a terra.

 

 

Gol sbagliato, gol subito?
Quasi. Passano pochi primi e la Rontese ha una chiara palla gol per colpire in contropiede ma il n.10, pigro, si fa rimontare i cospicui metri di vantaggio senza riuscire a calciare in porta. E’ il principal timore vissuto dai giallo-blu che alla mezz’ora, finalmente, materializzano la superiorità tecnica: ancora Gamberucci in versione assist-man occupa due avversari sull’out sinistro, poi con arguzia mette nel mezzo per l’accorrente Ruggiero che, da subentrato, si trasforma in “Man of the Match”. E’ il meritato 1-0. Tutti sotto il mini-curvino con tanto di fumogeno acceso!

La chiude a pochi secondi dal fischio finale il veterano Paloka, anche lui entrato dalla panchina, bravo a ribadire in rete la respinta del portiere. Game, set and match. Il Cubino, dominante sulla mediana, non si fa beffare per la seconda volta in una settimana dalla Rontese.
Domenica prossima un’altra finale da “Win or go Home”, in casa del Barberino Val d’Elsa con un solo risultato a disposizione per mantenere la categoria: la vittoria!

 

 

CONDIVIDI
Articolo precedenteTutti pronti per il NIZZANO GREEN FESTIVAL!
Articolo successivoSagra della Ficattola 2018: il divertimento più forte della pioggia, gran successo del Piazza Nova Ghost Talent!
Nato nel 1990, mi sono appassionato alle vicende locali per necessità di lavoro, scoprendo che basta guardarsi intorno per raccogliere spunti di riflessioni e motivi di scrittura. Scrivere, è la mia esigenza. Conoscere la Storia, la mia passione. Vivo ad Antella, "campanilista" quanto basta, vago per il territorio alla ricerca di aneddoti da raccontare. Collaboro con TuscnayPeople e Tele Iride.