Sagra della Ficattola 2018: il divertimento più forte della pioggia, gran successo...

Sagra della Ficattola 2018: il divertimento più forte della pioggia, gran successo del Piazza Nova Ghost Talent!

sparigliano la concorrenza le Zie della Campagna, nate sull'onda del successo dei Cugini della Campagna

744
0
CONDIVIDI

Lo sapevamo, ve l’avevamo dato per certo: l’atto finale della Sagra della Ficattola 2018 rappresentato dalla quinta edizione del Piazza Nova Ghost Talent è stata una serata ricca di divertimento e risate, malgrado l’acqua che non è riuscita a frenare l’entusiasmo.
Sedici talenti, imprunetini, grevigiani, fiorentini, che hanno deliziato i presenti salendo sul palco e portando ognuno il proprio numero: da sketch comici a brani inediti o reinterpretati, per chiudere in bellezza con le Zie della Campagna, omaggio al femminile dei noti Cugini della Campagna di stampo mariano. Ed infatti, non a caso, sono state loro il fenomeno cult della serata con vittoria del “Premio Simpatia” decretato dalla Giuria e del “Premio popolare” deciso dagli applausi del pubblico.
L’exploit delle cinque cugine si è affiancato alla conferma del duo Daniele Damiano- Tommaso Poggini, già vincitore del “Premio qualità” nell’edizione scorsa del Talent, il cui inedito “Buon Compleanno” ha colpito nuovamente i giudici Riccardo Lazzerini (Presidente Ente Festa dell’Uva), Maurizio Abbati (Chiantisette), Matteo Merciai (DCFnews) e Matteo Pucci (Gazzettino del Chianti).

Sono saliti sul palco, presentati dai conduttori Marco Arrighini e Francesco Nidiaci, coadiuvati dalle belle ficattoline, anche Patrizia Albini, Silvia Iacobelli,  i Tava Boys con i giovanissimi Giacomo e Niccolò ad interpretare “Vita Spericolata”, il trio Hard Rock Marie con “Smoke on the Water”, il simpaticissimo Marco Toniazzi, Alberto Lisci con il suo bel inedito “Anna”, Pietro Garretano, la certezza Pico e le Blues Girls con “Una vita in piazza”, rivisitazione in chiave rionale di “Una vita in vacanza”, Ginevra Galli, Marco Bomboni con Massimo Tecce e Giacomo Bandinelli, l’immancabile Simone Fanicchi, Massimiliano Geraci, Serena Arrigoni, l’ironia di Pilloe, Nenne e Gavina.

 

 

CONDIVIDI
Articolo precedentePrima Categoria, il Cubino si salva dalla retrocessione diretta: ed ora i playout contro il Barberino!
Articolo successivoAmatori Grassina…quando il referto arbitrale è poesia: “Per avere attinto l’assistente con ossa di rosticciana…”