Nidi Impruneta: agevolazioni sulle rette e ampliamento dell’offerta. Risparmi tra 250 e...

Nidi Impruneta: agevolazioni sulle rette e ampliamento dell’offerta. Risparmi tra 250 e 600 € per anno educativo

L'Amministrazione Comunale ottiene un finanziamento di circa 36.000 euro nell'ambito del Piano Regionale di Riparto del Fondo Nazionale per il Sistema Integrato di Educazione e Istruzione.

365
0
CONDIVIDI

Le risorse, ottenute per aver presentato entro gennaio scorso un apposito progetto, saranno utilizzate per l‘ampliamento dell’offerta con l’estensione del servizio del nido comunale fino alla terza settimana di luglio e per l’abbattimento delle tariffe con sconti da 60 a 25 euro al mese calcolati in base alle fasce Isee di appartenenza e all’orario di frequenza al nido. Per l’anno educativo in corso le nuove tariffe saranno applicate per il periodo gennaio giugno 2018 con modalità che saranno comunicate alle famiglie interessate.

Per l’anno educativo 2018-19 sono previste riduzioni per il periodo settembre-dicembre 2018. L’abbattimento delle tariffe interesserà anche i bambini dei servizi alla prima infanzia privati accreditati (fascia 0-3) e i bambini delle scuole dell’infanzia private (fascia 3-6) per la frequenza di servizi nel periodo estivo.

“Siamo molto soddisfatti di questo risultato – dicono il sindaco e l’assessora alle politiche del welfare -. Innanzi tutto, per il considerevole risparmio che riusciamo a far avere alle famiglie dei bambini che frequentano i nidi di Impruneta, un risparmio peraltro più forte e quindi economicamente più equo per chi ha un reddito e un Isee più bassi. Ma anche per il modo con cui ci si è arrivati: non si tratta di un finanziamento ‘a pioggia’, ma di risorse ottenute grazie a un progetto che individua azioni per promuovere in concreto servizi educativi importanti quali i nidi. Una boccata di ossigeno per le famiglie che si attua con un sostegno all’educazione pubblica e privata. Bene così”.

I NUMERI

Risparmi per anno educativo:

  • Chi ha un Isee fino a 6.000 euro: tempo lungo ore 17 risparmio di 600 euro; tempo lungo ore 16 risparmio di 550 euro; tempo corto risparmio di 400 euro.
  • Chi ha un Isee fino a 12.000 euro: tempo lungo ore 17 risparmio di 550 euro; tempo lungo ore 16 risparmio di 550 euro; tempo corto risparmio di 400 euro.
  • Chi ha un Isee fino a 18.000 euro: tempo lungo ore 17 risparmio di 500 euro; tempo lungo ore 16 risparmio di 500 euro; tempo corto risparmio di 400 euro.
  • Chi ha un Isee fino a 24.000 euro: tempo lungo ore 17 risparmio di 500 euro; tempo lungo ore 16 risparmio di 500 euro; tempo corto risparmio di 400 euro.
  • Chi ha un Isee fino a 30.000 euro: tempo lungo ore 17 risparmio di 300 euro; tempo lungo ore 16 risparmio di 300 euro; tempo corto risparmio di 250 euro.
  • Chi ha un Isee oltre 30.000 euro: tempo lungo ore 17 risparmio di 300 euro; tempo lungo ore 16 risparmio di 300 euro; tempo corto risparmio di 250 euro.

Nuove tariffe, attive già dal semestre gennaio-giugno 2018:

  • Chi ha un Isee fino a 6.000 euro: tempo lungo ore 17 da 150 euro a 90 (-60); tempo lungo ore 16 da 130 euro a 75 (-55); tempo corto da 100 euro a 60 (-40).
  • Chi ha un Isee fino a 12.000 euro: tempo lungo ore 17 da 220 euro a 165 (-55); tempo lungo ore 16 da 200 euro a 145 (-55); tempo corto da 150 euro a 110 (-40).
  • Chi ha un Isee fino a 18.000 euro: tempo lungo ore 17 da 300 euro a 250 (-50); tempo lungo ore 16 da 270 euro a 220 (-50); tempo corto da 220 euro a 180 (-40).
  • Chi ha un Isee fino a 24.000 euro: tempo lungo ore 17 da 390 euro a 340 (-50); tempo lungo ore 16 da 360 euro a 310 (-50); tempo corto da 300 euro a 260 (-40).
  • Chi ha un Isee fino a 30.000 euro: tempo lungo ore 17 da 430 euro a 400 (-30); tempo lungo ore 16 da 400 euro a 370 (-30); tempo corto da 340 euro a 315 (-25).
  • Chi ha un Isee oltre 30.000 euro: tempo lungo ore 17 da 450 euro a 420 (-30); tempo lungo ore 16 da 430 euro a 400 (-30); tempo corto da 380 euro a 355 (-25).

Le tariffe per i secondi figli che frequentano il nido saranno agganciate al reddito con una riduzione del 15% sulla quota mensile.

CONDIVIDI
Articolo precedenteAmatori, Serie A1: la “botta di ‘ulo” è solo sugli spalti e per l’Antella è crisi!
Articolo successivo“Fotografia in Libertà”, la nuova mostra fotografica di Art Art Impruneta
Nato nel 1990, mi sono appassionato alle vicende locali per necessità di lavoro, scoprendo che basta guardarsi intorno per raccogliere spunti di riflessioni e motivi di scrittura. Scrivere, è la mia esigenza. Conoscere la Storia, la mia passione. Vivo ad Antella, "campanilista" quanto basta, vago per il territorio alla ricerca di aneddoti da raccontare. Collaboro con TuscnayPeople e Tele Iride.