Impruneta: riaperto l’asilo nido di Tavarnuzze, investimento da 340.000 €

Impruneta: riaperto l’asilo nido di Tavarnuzze, investimento da 340.000 €

Da oggi lunedì 8 gennaio attività regolari per i bambini e per tutto il personale

348
0
CONDIVIDI

Da oggi 8 gennaio 2018, l’asilo nido di via della Cooperazione, a Tavarnuzze, è regolarmente aperto e funzionante, dopo la ristrutturazione e messa a norma dell’edificio, chiuso da settembre 2016. Utile ricordare ai fini della memoria sociale come l’asilo, in estate, fosse stato preda di tristi atti di vandalismo perpetrati da un gruppo di giovani minorenni (leggi qui).

Questi i dettagli dell’intervento, dell’importo complessivo di 340.000 euro completamente a carico del bilancio del Comune:

  • rifacimento completo dell’impiantistica elettrica e trasmissione dati.
  • nuova impiantistica idrotermosanitaria
  • completamento della centrale termica
  • ripristino dell’impianto di ricircolo d’aria
  • rifacimento completo della copertura con interventi per il contenimento energetico
  • installazione della nuova linea vita
  • realizzazione delle vie di fuga
  • esecuzione di interventi sulle strutture portanti sia orizzontali sia verticali per aumentare la resistenza al fuoco
  • realizzazione della climatizzazione estiva
  • impianto di videosorveglianza
  • pulizia del giardino con i giochi e relative potature degli alberi

L’asilo nido ospita 45 bambini dai 12 mesi in su, organizzati in sezioni miste.

“Aspettavamo dal settembre 2016 questo grande momento – hanno detto il sindaco e le assessore alla pubblica istruzione e ai lavori pubblici – e siamo riusciti nonostante gli atti di vandalismo della scorsa estate. L’intervento è stato corposo e rilevante: messa in sicurezza dell’edificio; contenimento dei consumi energetici; eliminazione pressoché integrale dei rischi per chi frequenta l’asilo; messa a norma della struttura, dove ha trovato posto anche il distaccamento della biblioteca comunale, ‘Il Nido dei Libri’. Un risultato che ci consente di restituire ai bambini e alle loro famiglie un nido nuovo, efficiente e sicuro. Presto organizzeremo una festa per la riapertura, nel corso della quale l’asilo troverà anche il suo ‘nome di battesimo’. Per ora consultazioni in corso!”.