Coppa Toscana Promozione: mamma mia Cubillos, tripletta del “dies” ma per il...

Coppa Toscana Promozione: mamma mia Cubillos, tripletta del “dies” ma per il Lebowski non basta! Passa il turno l’Audax Rufina

324
0
CONDIVIDI

COPPA TOSCANA PROMOZIONE
C.S. LEBOWSKI VS AUDAX RUFINA 3-2
C.S. LEBOWSKI: Tarchi, Formigli, Spiga, Geri, Capparelli, Pini, Calbi, Fornai, Lazzerini, Cubillos, Vician. A disp.: Bargagli, Gharbi, Galanti, Sassanelli, Frutti, Pini, Lusini, Mazzoli, Senghore. All.: Serrau.
AUDAX RUFINA: Muscas, Sequi, Galantini, Giannelli, Gori, Carnicci, Boninsegni, Tognaccini, Penzo, Mazzoni, Somigli. A disp.: Pieraccioli, Terilli, Bestrova, Fossi, Pratesi, Rossi, Tatini, Saudino, Somigli. All.: Pinzauti.

Vittoria amara per il Centro Storico lebowski.
Sconfitta dolce per l’Audax Rufina.
Questione di sapori: l’ultima contesa del primo turno di Coppa Toscana, con formula del triangolare che coinvolgeva anche il Firenze Ovest, premia i bianco-neri della valdisieve, primi del gironcino dopo i 90 minuti di ieri.
Al di là del risultato, il match è stato avvincente, ricco di gol, combattuto fino all’ultimo ed impreziosito dalla solita inestimabile cornice di pubblico che colora il “Nesi” di Tavarnuzze quando gioca il Lebowski.

 

CRONACA
Il Lebowski, in virtù dei risultati precedenti (Firenze Ovest vs Lebowski 1-0; Rufina vs Firenze Ovest 2-1), deve vincere con due gol di scarto per passare al turno successivo e parte con il piede sull’acceleratore. La Rufina subisce l’aire locale e l’ambiente ultracaldo, incapace di imporre il diktat tecnico-tattico di mister Pinzauti. Il gol è nell’aria ed arriva al 30° con l’uomo più atteso in casa Lebowski: Diego Cubillos. Lui inizia l’azione, lui la conclude con una spizzata vincente. 1-0.

La ripresa risulta ancor più divertente, sin dai primi minuti. Al 48°, appena rientrati dagli spogliatoi, la Rufina trova il pareggio sfruttando una dormita difensiva dei grigio-neri (quest’oggi in rosso): lancio a tagliare la retroguardia, Mazzoni sorprende in velocità Formigli, anticipo e battuta a rete di mancino, Tarchi si supera e devia di piede. L’azione non è finita, sulla ribattuta arriva l’accorrente Penzo, palla sul destro e tiro morbido a scavalcare il n.1 di casa, fuori porta per l’uscita precedente. 1-1.
La Rufina ha un altro piglio ma il C.S. Lebowski si toglie dalle difficoltà con una palla inattiva: corner dalla destra, la mischia in area è furibonda, non è chiaro quel che accade ma il fischio dell’arbitro Tarocchi risuona puntuale. Si pensa ad una segnalazione in favore della difesa, il classico fallo di confusione, invece no…è rigore per il C.S. Lebowski.

Mazzoni, ha messo lo zampino nei due gol della Rufina

Gli ospiti contestano la decisione, sul dischetto va ancora Cubillos ed il 2-1 è cosa fatta, spiazzato Muscas ed esultanza sotto il settore indiavolato. Bellissimo.
Non è finita qui. Passano pochi minuti, siamo al 65°, quando i locali trovano il gol che li premierebbe: ancora corner dalla destra, teso sul primo palo, Cubillos anticipa tutti e beffa per la terza volta Muscas. Tripletta del n.10, evidentemente di un’altra categoria. Adesso si che lo stadio esplode.
A congelare gli entusiasmi, tuttavia, arriva al 74° la rete del definito 3-2 che condanna il Lebo ad una vittoria agrodolce: ancora calcio d’angolo, stavolta per la Rufina, batte Mazzoni col suo mancino educato e pesca sul secondo palo l’incornata secca di Boninsegni. Tarchi può davvero poco. I locali si riversano all’arrembaggio per trovare il quarto gol che li qualificherebbe, ci prova ancora Cubillos, poi il neoentrato Gharbi con una punizione “maledetta” sfiora l’euro gol a Muscas battuto. Niente da fare.
Il Lebowski trova Cubillos e la vittoria ma non la qualificazione al turno successivo. Il finale è comunque da brividi (e applausi): tutti sotto la curva malgrado il verdetto, braccia al cielo, giocatori e tifosi ad intonare… “Forza Lebowski”.

Il rigore di Cubillos

 

FOTOGALLERY a cura di Matteo Merciai