“Vorreiprendereiltreno” lancia una raccolta fondi e la Pet Therapy si espande: da...

“Vorreiprendereiltreno” lancia una raccolta fondi e la Pet Therapy si espande: da gennaio sarà anche nel reparto Pediatria dell’OSMA

Dal rischio "chiusura" ad un nuovo progetto: l'Accademia Cinofila Fiorentina "Il Poderaccio" ringrazia Iacopo Melio ed una preziosa solidarietà popolare!

211
0
CONDIVIDI

Solo pochi mesi fa, esattamente il 6 Settembre scorso, Dai Colli Fiorentini informava i lettori riguardo un evento benefico realizzato all’Osteria CoccioPesto. Così scrivevamo: “Tutti insieme per la Pet Therapy”!
Lo slogan è di quelli che non lasciano indifferenti, appello affinché l’Associazione “Il Poderaccio” – Accademia Cinofila ASD possa continuare a sostenere attraverso la compagnia degli amici animali i pazienti presenti nel reparto psichiatria dell’Ospedale Santa Maria Annunziata.”

Allora il progetto di “Pet Therapy”, dunque una terapia basata sull’interazione uomo-animale, attivo nel reparto “psichiatria” dell’OSMA, era letteralmente in crisi, alla ricerca di fondi per vedere uno spiraglio di luce in fondo a questo 2017 e poter dar continuità al percorso riabilitativo nel 2018.
Oggi, a tre mesi di distanza, non solo la Pet Therapy è salva nel reparto psichiatrico ma, addirittura, riuscirà ad espandersi nel reparto “Pediatria” dell’OSMA, in un cammino terapeutico che prenderà il via già da gennaio.
Cosa è cambiato in questi 90 giorni? Cosa ha reso possibile la salvaguardia e l’incremento del servizio?


Una catena di solidarietà sociale che ha coinvolto in maniera attiva cittadinanza, associazioni, privati, istituzioni capaci, assieme, di organizzare iniziative di raccolta fondi da devolvere al progetto, al fine di preservarlo nella sua integrità. Ne sono esempi pratici le due partecipate cene organizzate da CoccioPesto nel proprio Bistrot e dal Comitato Vivere all’Antella al CRC Antella. La diffusione del messaggio d’aiuto, infine, è arrivato sino ad Iacopo Melio, fondatore dell’Associazione “VorreiPrendereilTreno” che da anni, seguendo il motto “lottiamo col sorriso, per i diritti di tutti, contro ogni barriera”, porta avanti una battaglia civile di sensibilizzazione riguardo tematiche legate alla disabilità, realizzando progetti per abbattere ostacoli architettonici e sociali. Proprio Iacopo Melio ha lanciato una nuova raccolta fondi in favore della Pet Therapy alla quale hanno partecipato migliaia di persone, tanto da raggiungere la cifra di 4000 euro.

Quanto basta per finanziare un nuovo progetto: “l’Accademia Cinofila Fiorentina “Il Poderaccio”, in accordo con il personale sanitario del reparto, attuerà un percorso che preveda la presenza degli animali in PEDIATRIA, due volte al mese (il secondo ed il quarto giovedì del mese) dalle ore 15,00 alle ore 16,00. Sono stati individuati questi giorni perché coincidono con i bambini ospedalizzati per interventi di tonsillectomia ed adenoidi; ’attività verrà svolta per un gruppo di 5/6 bambini nella sala giochi del reparto e, per i bambini che non possono alzarsi dal letto, verranno portati gli animali presso il posto letto. Il progetto partirà l’11 gennaio 2018.”

Le finalità del progetto, condotto dal Dott.ssa Giovanna Carlini, sono quelle di proporre attività divertenti e rilassanti con gli animali che possano distrarre il piccolo degente dalla sua malattia convincendosi del fatto che l’ospedale non è solo un luogo in cui si fanno cose spiacevoli e dolorose. Infatti, come spiegato dall’Accademia Cinofila, “il bambino ospedalizzato vive tale situazione in modo traumatico, poiché non possiede le conoscenze e gli strumenti cognitivi necessari per cogliere pienamente ciò che gli accade intorno e tende ad attribuire il dolore e la paura delle terapie alle persone che le propongono e le praticano. Non essendo in grado di spiegare in modo logico e obiettivo ciò che gli sta accadendo, il bambino è costretto ad affidarsi alle sue fantasie, e può arrivare a considerare la malattia, e in generale il suo stato di degenza, come una sorta di “punizione per azioni reali e immaginate”. Perciò la Pet Therapy e l’interazione con gli animali all’interno degli ospedali pediatrici, sempre condotti da personale esperto e qualificato, può servire a distrarre il bambino dalla sua malattia, lo diverte e rilassa, restituendo fiducia nelle sue capacità e in un ambiente che offre anche momenti piacevoli.”

Iacopo Melio

L’Accademia Cinofila Fiorentina ringrazia in primis Iacopo Melio per la sensibilità e l’attivismo dimostrati, dunque  tutti coloro che hanno contribuito a raccogliere la cifra predetta, motore del nuovo processo socio-terapeutico. “Il Poderaccio”, comunque, non si ferma qui: ci saranno infatti altri momenti di solidarietà (il prossimo, di cui daremo notizia sarà probabilmente una nuova cena all’osteria CoccioPesto), “al fine di poter aumentare i nostri interventi in reparto e permettere ai bambini ricoverati di beneficiare ancora di più della compagnia dei nostri animali.”

 

 

Ecco il team dell’Accademia Cinofila che seguirà il progetto in Pediatria: 

  • Dott.ssa Giovanna Carlini, pedagogista, psicologo/psicoterapeuta, referente IAA, medico veterinario esperto in IAA
  • Dott.ssa Irene Bruschi, psicologa, referente in IAA e coadiutore in IAA
  • Dott.ssa Emanuela Modestino, educatore cinofilo CSEN, coadiutore IAA
  • Istr. Benedetta Fragorzi, educatore cinofilo CSEN, coadiutore IAA
  • Dott.ssa. Katrin Roh coadiutore IAA

 

 

CONDIVIDI
Articolo precedenteA1: tir sfonda la protezione autostradale, in precario equilibrio da stanotte
Articolo successivoScuola di Via Roma chiusa senza atto formale? il TAR dà ragione a Somigli, il Comune condannato ad una “mora” di 1500 €
"Una finestra su Firenze" è, esattamente, ciò che dichiara il titolo: uno sguardo sulla città dalla periferia collinare che abitiamo e raccontiamo. Non vuole essere una copertura prettamente giornalistica; tramite questo polifunzionale spazio vi condurremmo, un passo alla volta, nelle curiosità fiorentine, vi consiglieremo luoghi, mostre, eventi, attività. Perché pensiamo ne valga la pena, perché così abbiamo deciso.