Santa Caterina, il Comune di Bagno a Ripoli acquisisce l’area di sosta...

Santa Caterina, il Comune di Bagno a Ripoli acquisisce l’area di sosta dell’Oratorio

Ampia quasi tremila mq, offrirà posti auto in occasione di matrimoni e manifestazioni ospitate nella ex cappella degli Alberti

494
0
CONDIVIDI

 

Il Comune di Bagno a Ripoli diviene ufficialmente proprietario del parcheggio adiacente all’Oratorio di Santa Caterina delle Ruote, in via del Carota. Un’area per la sosta ampia quasi tremila metri quadrati che sarà al servizio delle manifestazioni e delle cerimonie ospitate nella ex cappella trecentesca, teatro di mostre, concerti, incontri letterari e anche riti civili per la celebrazione di matrimoni.

L’amministrazione comunale ne ha rilevato la proprietà con una procedura di esproprio per pubblica utilità già passata al vaglio della giunta e del consiglio comunale, conclusa con la cessione volontaria dell’area da parte del precedente proprietario. L’acquisizione del terreno apre la strada ad una serie di interventi di risistemazione con un investimento complessivo da parte del Comune di quasi 70mila euro. Il terreno sarà livellato, dotato di opportuna pavimentazione drenante e di un impianto di illuminazione.

“Un altro passo in avanti per valorizzare una delle perle del nostro patrimonio artistico quale è l’Oratorio – dice il sindaco Francesco Casini -. Un’area di sosta bene allestita è fondamentale per l’organizzazione e la buona riuscita delle molte iniziative culturali ospitate nella struttura, su cui l’amministrazione vuole investire sempre di più. Ma anche per l’esito delle cerimonie, che rappresentano un’opportunità per i cittadini e anche un’importante entrata per le casse comunali e quindi per l’intera comunità di Bagno a Ripoli”.

CONDIVIDI
Articolo precedenteIl paesello in rima
Articolo successivoHo perso la prova costume
Nato nel 1990, mi sono appassionato alle vicende locali per necessità di lavoro, scoprendo che basta guardarsi intorno per raccogliere spunti di riflessioni e motivi di scrittura. Scrivere, è la mia esigenza. Conoscere la Storia, la mia passione. Vivo ad Antella, "campanilista" quanto basta, vago per il territorio alla ricerca di aneddoti da raccontare. Collaboro con TuscnayPeople e Tele Iride.