il Flashmob all’Antella a ritmo di tamburi contro il gioco d’azzardo!

il Flashmob all’Antella a ritmo di tamburi contro il gioco d’azzardo!

La ludopatia è una patologia ormai di massa, sensibilizzare è doveroso

199
0
CONDIVIDI

Ieri pomeriggio, in Piazza Peruzzi di Antella, una trentina di persone si sono riunite per manifestare e sensibilizzare, attraverso un flashmob, contro il gioco d’azzardo. L’iniziativa è stata organizzata dai Servizi Fiorentini dell’area Dipendenze dell’Azienda USL Toscana Centro in collaborazione con C.A.T. Cooperativa Sociale e gli Enti Locali ed ha visto la partecipazione, tra gli altri, dell’Assessore di Bagno a  Ripoli Francesca Cellini e della consigliera comunale Sandra Baragli. 

Mentre tamburi e batteria intonavano il ritmo, i presenti hanno ballato assieme, si sono abbracciati, si son divertiti ed hanno, come suggerisce il titolo dell’evento, preferito SCOMMETTERE su loro stessi piuttosto che sui cavalli, alle slot machine, al superenalotto. Il gioco d’azzardo e la patologia che ne consegue, la Ludopatia, hanno in Italia un risvolto numerico, sociale, economico spaventoso: si parla di una slot machine ogni 143 abitanti (record europeo), di un giro di affari di 15 miliardi di euro l’anno, di 4,8 miliardi intascati dallo Stato atti per lenire il debito pubblico, di un milione di giovani coinvolti. In sostanza, una malattia di massa, generalizzata e preoccupante, causa di altre conseguenze: 7mila italiani in cura, in centri specializzati o serT, persone sui quali investire tempo e denaro al fine di riabilitarle.

Sensibilizzare dal basso (visti i profitti un supporto dall’alto non c’è) è, quantomeno, doveroso!

Gli appuntamenti dei prossimi flashmob sono (ore 17:30):

  • venerdì 6 ottobre Zona Mugello: Borgo San Lorenzo (Firenze), Piazza Giuseppe Garibaldi e Piazza del Popolo
  • sabato 7 ottobre Zona Firenze: Piazza S. Croce