Scocca l’ora del “Gallo”: ecco il primo colpo dell’Atletico Impruneta

Scocca l’ora del “Gallo”: ecco il primo colpo dell’Atletico Impruneta

248
0
CONDIVIDI

Con più di un mese di anticipo l’Atletico Impruneta batte la concorrenza e mette a segno il primo colpo del prossimo mercato invernale tesserando l’ex capitano dell’Antella, Francesco Galli.

Il grave infortunio al legamento collaterale che costringerà Pinzauti a stare lontano dal campo per molto tempo (un calvario infinito per il centrale di Perini che da neanche un mese era tornato a regime dopo un altro lungo stop), lasciando un vuoto, numerico e di esperienza al centro della retroguardia biancoverde. Problema definitivamente risolto nella serata di ieri quando Galli ha accettato la corte del direttore Alessio Mamma e firmato per la società di biancoverde (nella foto di copertina sono presenti il futuro giocatore imprunetuno, il direttore Mamma e il tecnico Perini poco prima di mettere nero su bianco l’accordo). A 36 anni, dopo essere stato capitano dell’Antella in Eccellenza fino al campionato scorso, Francesco Galli riparte dalla Prima Categoria.

Una vera e propria occasione di mercato colta al volo dalla dirigenza tesserando un giocatore di altra categoria, che da mediano di rottura con compiti di impostazione dovrebbe diventare a tutti gli effetti il compagno di Migliorini, abbassandosi nella linea di difesa e prendendo il posto di Pinzauti, “regista difensivo” dal calcio potente e preciso. In attesa di avere l’ex Antella a disposizione, la mente va subito alla gara di domenica contro Ponte Rondinella Marzocco, squadra che da un paio di anni inaugura, per uno strano scherzo del calendario, la stagione della squadra biancoverde (nelle ultime stagioni infatti la prima gara ufficiale, valida per la Coppa è sempre stata Rondinella-Impruneta, al Buozzi). Per sopperire all’assenza di Pinzauti, Perini ha a disposizione varie soluzioni tattiche: dall’accentramento di Leoni, alla scelta di inserire Ulivi, fino alla meno probabile opzione di virare sulla difesa a 3, ampiamente adottata dal tecnico in queste stagioni all’ombra dei Pini ma non ancora rispolverata in questa annata sportiva.