Defibrillatore di Bagno a Ripoli: ricoperto di vernice spray lo stemma dell’Ass....

Defibrillatore di Bagno a Ripoli: ricoperto di vernice spray lo stemma dell’Ass. Culturale Contrada Alfiere

695
0
CONDIVIDI

“Fortunatamente non è stato rovinato lo strumento ma il gesto è certamente poco carino“, affermano dall’associazione Culturale Contrada Alfiere.

Ad accorgersene nella giornata di ieri è stato un signore che, passando di lì, dai Ponti di Bagno a Ripoli, ha visto una macchia gialla sul defibrillatore. Cos’è? Uno scarabocchio fatto con lo spray che volontariamente copre lo stemma dell’Alfiere, tra i donatori dello strumento salva vite. Quel defibrillatore, infatti, è stato donato – al pari di quello installato nella palestra della scuola Gobetti – dalla Croce Rossa di Bagno a Ripoli e dall’associazione Culturale Contrada Alfiere nel progetto “Bagno a Ripoli ci sta a cuore”, inaugurato il 17 dicembre 2017.

Adesso, alcuni mesi dopo, l’atto di vandalismo – una ragazzata? – mirato, probabilmente, a colpire l’associazione dell’Alfiere più che il defibrillatore stesso, rimasto intatto nella sua funzione. Infatti dell’intera colonnina l’unica parte oscurata dunque cancellata è proprio quella riservata all’associazione ripolese: un gesto di mancato rispetto per una realtà che, con tale donazione, ha fornito all’intera cittadinanza di Bagno a Ripoli un servizio di estrema importanza.