Juniores Regionali: Antella all’ultimo tuffo, Salimbeni recupera il Luco al minuto 94

Juniores Regionali: Antella all’ultimo tuffo, Salimbeni recupera il Luco al minuto 94

138
0
CONDIVIDI

JUNIORES REGIONALI, 12° giornata
ANTELLA 99 vs LUCO 1-1
ANTELLA 99: Covello, Ognibene, Faini, Giovannini, Bartolini, Franci, Manetti, Cini, Pratesi, Bacci, Sufa. A disp.: Canocchi, Mugione, Salimbeni, Occhiuzzi, Martini. All.: Landini
LUCO: Cifaldi, Rossi, Calamai, Calzolari, Serotti(73°Falli), Cioppi, Carlà(84°Innocenti), Rovini, Roselli(87°Musciacchio),Neri(30°Comelli), Salvestrini(46°Messina). a disp: Bargelli, Clementi. all. Privitera.
Arbitro: Sig.na Cipriani Giulia della sez. di Firenze
Marcatori: 84°Rossi(L), 94°Salimbeni(A)
Ammoniti: 58°Comelli(L), 78°Faini(A)

L’Antella 99 trova il pareggio al minuto 94, ultimo esile respiro di una gara caratterizzata da molti errori, tecnici ed arbitrali. Non perde ma neanche convince.
Protagonista indiscussa del primo tempo è la direttrice di gara Cipriani, insufficiente in un arbitraggio scarsamente dinamico: dopo dieci minuti assegna un rigore dubbio al Luco punendo un Bartolini senza colpe nel suo intervento in scivolata a cercare (e trovare) il pallone. Cipriani assegna la punizione dal limite poi, con l’ausilio dell’invisibile VAR, cambia idea e indica il dischetto: batte Rovini…palo.
Nell’arco di pochi minuti, poi, sul batti e ribatti della medesima azione, l’Antella recrimina addirittura su tre episodi che vedono coinvolto il furetto Pratesi: atterrato per ben tre volte a turno tra portiere e difensori avversari, Cipriani non cede all proteste locali in nessuna delle tre situazioni lasciando proseguire il gioco, non segnalando né penalty né simulazione. Niente di niente.
La ripresa si gioca sul filo dell’intensità ma i problemi, per gli antellesi, nascono nel momento dello sviluppo della monovra: Giovannini non è nella sua giornata migliore e la squadra senza di lui fatica a girare. La chiave tattica ci sarebbe, facile facile, ed in parte la comprendono i ragazzi di mr. Landini: palla a scavalcare la difesa, talvolta molto alta, ad innescare la velocità ineguagliabile di Pratesi. Eccola la pallonata intelligente: Pratesi si ritrova a tu per tu col portiere ospite per due volte, nitide occasioni di portare in vantaggio i suoi ma…il primo tiro è sventato da un miracolo di Cifaldi ed il secondo non abbastanza potente per impensierire il n.1 del Luco.
Le difficoltà offensive antellesi si rivelano direttamente proporzionali alla fragilità difensiva: siamo al minuto 84, il Luco non sembra aver pratese di risultato eppure si affaccia in avanti con un’innocua, così sembrava, pallonata (neanche intelligente). Il lancio lungo è letto male dalla difesa locale, Covello allora esce ma è tardi, Rossi lo anticipa e a porta sguarnita deposita in rete per la gioia dei mugellani. 0-1.

L’Antella, senza sussulti, si lancia nel forcing finale e acciuffa l'”X” quando il match sembrava non aver più niente da raccontare. Chiaramente da un palla inattiva: dalla trequarti batte Sufa, bene verso l’area di rigore, la palla rimbalza una volta indisturbata mentre i difensori non riescono a liberare la zona calda. Il primo ad arrivarci è Salimbeni, difensore centrale appena entrato che di testa spedisce in rete. Ci sarebbe anche una posizione dubbia di Mugione che, davanti a tutti, disturba Cifaldi ma Cipriani la considera regolare o semplicemente non se ne accorge. E’ l’1-1: ancora una volta i bianco-celesti si trovano ad inseguire e recuperano la posizione di svantaggio in zona Cesarini.