Il Grassina torna dal Mugello con un buon pareggio: il gol di...

Il Grassina torna dal Mugello con un buon pareggio: il gol di Torrini nella seconda frazione inchioda la Fortis sull’1 a 1

651
0
CONDIVIDI

ECCELLENZA Girone B – 2° Giornta
FORTIS JUVENTUS vs GRASSINA 1-1
ARBITRO: Bouabid Adil di Prato, coad. da Biagioni Nicolo´ di Lucca e Gioffredi Stefano di Lucca
RETI: 16° Betti, 64° Torrini
FORTIS JUVENTUS: Becchi, Olivieri, Fontani, Barbero, Calzolai, Gurioli, Ammannati, Serotti, Guidotti, Donattini, Betti. A disp.: Bado, Romanelli, Allegri Lo., Sozzi, Fedele, Baldini, Innocenti, Cassai, Campagna. All.: Fusi Michele
GRASSINA: Burzagli, Fabbrini, Benvenuti, Degl Innocenti, Beragnoli, Villagatti (Stella), Torrini, Caschetto (Nuti), Bruni, Baccini, Bellini (Vannoni). A disp.: Merlini, Fani, Stella, Dall Olmo, Martellini, Nuti, Metafonti, Cragno, Vannoni. All.: Innocenti Matteo

Il risultato è giusto: un gol a testa e un’occasione clamorosa non sfruttata sia per i locali che per gli ospiti.
Il Grassina si presenta a Borgo col notevole biglietto da visita della bella e meritata vittoria sul Poggibonsi, il valore della Fortis è fuori discussione e questi sono due motivi per poter ritenere questa, una partita “di cartello” anche se è solo la seconda.
Nei primi minuti succede poco, per merito di due difese ben attente.
La prima vera occasione che la Fortis riesce a costruire è quella che gonfia la rete rossoverde: al 17’ una palla persa “a bischero” dagl’ospiti che pagano a caro prezzo la distrazione: l’assist è di Guidotti, la firma di Betti.
La sfida non decolla: il Grassina riesce a gestire il pallone (già non poca cosa, visto il valore dell’avversario), ma non produce grandi occasioni, ci si prova coi calci da fermo che però sono ben neutralizzati dalla retroguardia borghigiana.
Paradossalmente è una fase in cui la partita ristagna, quella in cui arriva l’occasione migliore per riportare in parità la sfida: l’arbitro concede al Grassina un calcio di rigore (tra le proteste dei locali) che però Baccini fallisce.
la seconda frazione vede scendere in capo un Grassina più volenteroso e battagliero che dopo alcuni tentativi perviene al pareggio con Torrini che risolve nei migliore dei modi una mischia davanti alla porta bianco verde.
d’improvviso la sfida si accende: il pareggio pare non accontentare nessuna delle due formazioni che dall’ 1a1 in poi danno vita a una partita più divertente e più veloce, con azioni di contropiede che si susseguono da ambo le parti (con la Fortis che però si lascia preferire in quanto a pericolosità di queste azioni verticali).
Appena prima del fischio finale il Grassina rischia di subire la beffa: l’ultima mischia in area vede la difesa rossoverde in affanno, i locali però sciupano malamente una sorta di calcio penalty in movimento, Burzagli salva il pareggio a ciò segue un calcio d’angolo risolto da un rinvio da parte della difesa grassinese sul quale l’arbitro fischia tre volte consegnando di fatto un punto a testa.
D’accordo: chi si aspettava il Grassina che ha messo la museruola ai leoni poggibonziani sarà rimasto deluso, ma il punto che i ragazzi di Innocenti racimolano nel florido Mugello è importante (o meglio sono importanti i due sottratti all’ avversario che giocava in casa).
Un po’ a sorpresa, il primato solitario spetta alla Lastrigiana che battono le Badesse, risultando l’unica squadra a punteggio pieno.