Il Giudice sportivo condanna Baccini, salterà il derby!

Il Giudice sportivo condanna Baccini, salterà il derby!

675
0
CONDIVIDI

Il verdetto tanto atteso è arrivato, puntuale alle 18 come tutti i giovedì. L’espulsione rimediata nel finale della gara del Pazzagli contro la Sestese, all’87esimo per la precisone, costerà carissima a Baccini. In base a quanto presentato nel referto – espulso per aver offeso il direttore di gara, alla notifica gli batteva le mani davanti al volto mentre gli rivolgeva frasi ingiuriose – il giudice sportivo ha optato per la linea dura, assegnando tre giornate di squalifica all’ex attaccante della Rignanese, ciò significa che oltre alla partita contro lo Zenith Audax, il capocannoniere del Grassina sarà costretto a saltare anche il tanto atteso derby di ritorno contro l’Antella. A questo, si aggiunge un ammenda di 400 euro per il lancio di un ombrello verso la terna a fine gara che raggiunge l’autovettura dell’arbitro, senza subire danni, e per i cancelli di accesso al recinto spogliatoi aperti e incustoditi. Un vero bollettino… di guerra!

Subentrato il 13 Febbraio alla guida della prima squadra, quello di domenica 18 Marzo sarà per Innocenti il primo derby da allenatore rossoverde – i precedenti di questa stagione li aveva vissuti nel ruolo “vice” di Castorina – e dovrà fare a meno dell’uomo derby per eccellenza. Nelle tre sfide precedenti Baccini era riuscito a incidere in maniera significativa in due circostanze, apponendo la propria firma nella vittoria in casa dell’Antella, nella gara d’andata di coppa, con la rete che sbloccò la contesa dagli 11 metri (il finale fu di 2-1 per i rossoverdi grazie alla marcatura di Bencini dopo l’ora di gioco) e nel terzo incrocio sportivo, disputato in occasione della gara valida per la tredicesima giornata del girone d’andata. Fu proprio grazie al suo sigillo se i rossoverdi riuscirono ad espugnare il fortino antellino e vincere la terza “classica” del calcio ripolese.

L’unico derby in cui l’ex Rignanese ha interpretato il ruolo di comparsa è stato il match di ritorno di Coppa Italia subentrando nella ripresa del match sul risultato di 1-0 per i padroni di casa.
In quell’occasione, davanti a un Pazzagli gremito a festa, decise Cragno su assist di Bruni, e chissà che non possano essere ancora loro a far coppia in attacco tra dieci giorni.

Ma diamo un po’ di numeri, dei 46 gol segnati a oggi in campionato, 13 sono stati messi a segno proprio da Baccini, cinque in più di Cragno (autore di 8 reti), sette in più di Bellini (6 gol per lui) e ben otto in più di Bruni (a quota 5). L’assenza di Baccini dunque priva Innocenti del suo giocatore più importante dal punto di vista realizzativo ma, come detto, il Grassina ha dimostrato di saper vincere il “Classico” anche senza l’ex Rignanese. Sicuramente, la trasferta pratese sarà un’ottima opportunità per Mr. Innocenti per testare la coppia d’attacco ideale in vista del derby, in programma al Pazzagli per domenica 18 Marzo.

CONDIVIDI
Articolo precedente1,5 milioni di euro da Unicoop Firenze alla fondazione Meyer: l’Ospedale Pediatrico cresce per servizi e spazi
Articolo successivoBasket Impruneta, coach Cecio e cap. Cocco caricano il paesello: una domenica alla Bombonera sognando i playoff!
Nato a Bagno a Ripoli il 20 Ottobre 1994, amante del calcio in tutte le sue sfumature, ho passato buona parte della mia vita sui campi della Toscana a smistare palloni, e a prendere qualche salutare pedata. Una carriera scolastica eterogenea, iniziata come geometra ed evoluta come studente di scienze politiche della facoltà di Firenze. Nella vita poche cose sono certe ma su una vado sul sicuro, ho passato più ore a giocare a calcio che sui libri. Col tempo ho coltivato la passione per il giornalismo, lavorando nella redazione sportiva dell'emittente televisiva di Italia 7.