Eccellenza, sorpresa Antella: è Posarelli l’uomo della domenica, sconfitta la Baldaccio Bruni

Eccellenza, sorpresa Antella: è Posarelli l’uomo della domenica, sconfitta la Baldaccio Bruni

412
0
CONDIVIDI

ECCELLENZA – GIRONE B
18° GIORNATA 07/01/2018
ANTELLA 99 – BALDACCIO BRUNI 1-0 (Posarelli)
Arbitro: Sig. Barone Luca della sez. di Pisa
Assistenti: Sig. Donati Francesco della sez. del Valdarno e Sig. Palombo Federico della sez. del Valdarno
Formazioni e classifica: www.antellacalcio.it

Prima partita dell’anno per i ragazzi antellesi, prima vittoria. Quarta del loro arduo campionato.
E pensare che la domenica di rientro dalle festività natalizie sembrava iniziata sotto non buoni auspici: infortunati Banoi, Berti, Bargelli, Fratoni l’emergenza pre-partita avrebbe dovuto prevedere l’analogo schieramento visto contro il Valdarno con capitan Galli costretto a retrocedere sulla linea dei difensori, di fianco a Mignani. Ma…
Complicazioni ulteriori hanno ingrossato la sfera di sventura gravitante sull’Antella: nel corso del riscaldamento, infatti, Galli sente tirare al polpaccio, prova ma capisce che non ce la farà già nella corsetta di entrata in campo delle due squadre. Stringe la mano al dir. di gara Donati, saluta i compagni e si siede sconsolato in panchina.
Più sconsolato di lui è Mr. Alari, che opta per l’inevitabile: dentro il Manetti, posizionato sull’out sinistro ed il rientrante Dolfi  dirottato al centro.

Dall’altra parte anche la Baldaccio deve fare a meno di D’Urso (infortunato di lungo corso), mentre è recuperato Terzi che parte, però, dalla panchina. Attacco affidato al forte Quadroni, affiancato da Rufini.
Si parte. Il match è equilibrato e vive di folate: la prima è per i locali, Dolfi scaglia un forte mancino dalla distanza, Giovagnoli non tiene la sfera, giunge Rontini per la battuta a rete ma il portierone ospite è bravo a tuffarsi regolarmente, impedendo il gol. L’Antella, in fase di non possesso, copre bene il campo con un 4-5-1 ma, di fatto, ha 4 punte in campo pronte a ripartire sulla riconquista del pallone: ci provano gli esterni Giordani e Bilaj, senza fortuna.
Di là, la Baldaccio si rende minacciosa con una incornata di Rufini che finisce alta, D’Ambrosio controlla.
Poi, al minuto 21, l’azione decisiva del match: Bilaj porta palla sulla destra, passaggio al limite per Tacconi, finta per l’accorrente Merciai che calcia di sinistro da fuori area. Giovagnoli, miracoloso all’andata, è nuovamente difettoso nella presa: il pallone è respinto corto, il più rapido è Posarelli, tap-in secco e rete che si muove.
1-0. E’ il primo gol del potente attaccante antellese in Eccellenza, di non scontata pesantezza.

La Baldaccio tenta la risposta immediata: uno-due al limite dell’area locale, Quadroni si stacca e calcia con un guizzo in porta; fiato sospeso…traversa. L’Antella è salva. Si va negli spogliatoi.
Di rientro, il match cambia totalmente volto: si attacca ad una porta, i ragazzi di Mr. Alari in difesa del risultato e la Baldaccio riversata freneticamente in attacco. L’andamento della gara si estremizza ulteriormente con i cambi: fuori lo sfinito Posarelli ed un Tacconi in preda ai crampi, l’Antella perde centimetri e fisicità utile per far respirare una difesa attaccata da ogni dove. Mentre i bianco-verdi spediscono in attacco anche la torre Poponcini. E dopo tanto rumore arrivano i reali pericoli per d’Ambrosio: suo un mezzo miracolo su un colpo di testa ravvicinato, dunque un batti e ribatti che porta alla conclusione della Baldaccio…è gol, anzi no! Clamoroso, a respingere il tiro destinato al fondo della rete è proprio un giocatore aretino, incredibilmente accovacciato sulla linea di porta.
Gli ospiti chiedono il gol, i locali reclamano il fuorigioco ma il Direttore di gara, indeciso sul da farsi, sceglie il non-fischio. Ancora Baldaccio: all’86° entra Terzi ed in pochi minuti spariglia carte e difesa. Tre conclusioni ed un dubbio atterramento: la prima con conseguente miracolone di D’Ambrosio, la seconda ribattuta dalla folla presente in area, la terza, in zona cesarini, a tanto così dal palo. Fosse entrato prima…

L’Antella tira un sospiro di sollievo e si prende tre punti inattesi ma quantomai meritati. La scia delle squadre che la precedono non è persa ed il Jolly Montemurlo ricacciato a nove punti. Una domenica finalmente eccellente.

 

 

foto a cura di Marta Goggioli

CONDIVIDI
Articolo precedenteIl Sindaco Calamandrei replica alla consigliera Cioni: “Il parcheggio del “Nesi” è un problema? Cercheremo di risolverlo assieme alla ASD Imp-Tavarnuzze”
Articolo successivo11° Torneo della Befana, il top del calcio giovanile a Firenze…ed il Belmonte trionfa con i Pulcini 2007!
L’U.S.D. ANTELLA 99 viene fondata nel maggio 1999 dopo che la fusione tra l’U.S. Antella e l’U.S. Grassina aveva privato il paese di una propria squadra. Grazie al vivo e partecipe interesse dei soci promotori dell’iniziativa, all’attivo interesse delle istituzioni locali, CRC Antella, Misericordia di Antella, Acli di Antella e delle istituzioni comunali, nel Settembre dello stesso anno è ripresa l’attività agonistica.