Eccellenza: l’Antella “ruba” un punto alla Sinalunghese, “X” a porte inviolate

Eccellenza: l’Antella “ruba” un punto alla Sinalunghese, “X” a porte inviolate

545
0
CONDIVIDI

ECCELLENZA – GIRONE B
26° GIORNATA 04/03/2018
SINALUNGHESE – ANTELLA 99 0-0
Arbitro: Sig. Franzoni Matteo di Levore(BG)
Assistenti: Sig. Pepe Francesco della sez. di Arezzo e Sig. Ingenito Luigi della sez. di Piombino
Formazioni e classifica: www.antellacalcio.it

La vittoria dell’Antella sta nel non perdere, raccattando dalla spazzatura del match domenicale un prezioso punto.
Siamo a Sinalunga, seconda trasferta più lunga della stagione, contro una compagine in piena lotta per il campionato assieme ad Aglianese, Fortis e Porta Romana. Forte, quotata, al completo, la Sinalunghese avrebbe tutte le carte in regola per mangiarsi l’Antella in un sol boccone ma il campo da gioco, pur spianato, è scivoloso ed infame, elemento a favore di chi deve difendersi.

La prima frazione di gioco vive di rarissimi sussulti offensivi: il primo, realmente pericoloso, arriva da azione di corner con la soluzione di Montagnoli che scavalca D’Ambrosio, diretta verso il fondo della rete quando va a sbattere sulla schiena di Lucatti, involontario portiere aggiunto per l’Antella. I locali impostano la manovra da dietro, l’Antella si muove di conseguenza con 11 uomini dietro la linea del pallone, guardinga ed attenta.
Dunque riparte quando riesce, senza tuttavia creare grattacapi in zona Marini.
La Sinalunghese si affida agli strappi di Vasseur e Redi ma i loro sforzi provocano soltanto corner ben contenuti dagli ospiti. Si va negli spogliatoi.

Il secondo tempo, più del primo, si gioca ad una porta ed una metà campo. Sinalunga attacca e l’Antella difende, come fosse un’esercitazione lunga 45 minuti: difatti gli ospiti, pur bravi nella fase di contenimento, non riescono a ripartire una volta riconquistata la sfera, incapaci di alzare un baricentro sempre più prossimo alla linea di porta difesa da D’Ambrosio. Il match è sul sottile filo dell’equilibrio quando un episodio nato dal niente sembra poterlo spezzare a favore della Sinalunghese: siamo all’82° e il dir. di gara Franzoni estrae il secondo cartellino giallo per Mignani, centrale difensivo dell’Antella, causa proteste non accolte dall’arbitro.
Ospiti in 10 per un quarto d’ora di pura e totale sofferenza.
Alari rafforza la propria retroguardia con Manetti e Grattarola ma l’assedio è palese e solo una mira imperfetta della Sinalunghese ed un miracoloso D’Ambrosio sventano il vantaggio locale: nel dettaglio, sono Lucatti prima e Calveri poi a non trovare il fondo della rete da 3-4 metri dalla porta, facendosi ipnotizzare dal numero 1 antellese, opportuno eroe di giornata.
Franzoni fischia la fine delle ostilità, l’Antella festeggia come avesse vinto mentre Sinalunga, tra spalti e campo, si rammarica per il “furto” bianco-celeste.

CONDIVIDI
Articolo precedente2° Categoria, pazzo Belmonte: rimonta in 10 l’Albereta, difende la vittoria in 9 ed aggancia il 4° posto!
Articolo successivoL’effetto yo-yo
L’U.S.D. ANTELLA 99 viene fondata nel maggio 1999 dopo che la fusione tra l’U.S. Antella e l’U.S. Grassina aveva privato il paese di una propria squadra. Grazie al vivo e partecipe interesse dei soci promotori dell’iniziativa, all’attivo interesse delle istituzioni locali, CRC Antella, Misericordia di Antella, Acli di Antella e delle istituzioni comunali, nel Settembre dello stesso anno è ripresa l’attività agonistica.