Eccellenza, il gol dell’Antella è da antologia: una mezza rovesciata di Castiglione...

Eccellenza, il gol dell’Antella è da antologia: una mezza rovesciata di Castiglione recupera lo Zenith Audax

345
0
CONDIVIDI

ECCELLENZA, 15° giornata
USD ANTELLA 99 vs ZENITH AUDAX 1-1

ANTELLA: D’Ambrosio, Bani, Grattarola, Bianchi, Travaglini, Vitale, Manetti, Merciai, Posarelli, Castiglione, Tacconi. A disp.: Papi, Bargelli, Bacci, Olivieri. All.: Alari Stefano.

ZENITH AUDAX: Brunelli, Melani, Perugi, Saccenti, Benvenuti, Facchini, Piras(83°Baldi), Lenzini, Zizzari, Abdija, Manganiello(68°Sow Papa). a disp: Fattori, Maretto, Martines, Cirasella, Ferraro. all. Bellini Andrea

Arbitro: Sig. Bertolini Luca della sez. di Livorno
Assistenti: Sig. Salvadori Luca della sez. di Arezzo e Sig. Coco Francesco della sez. di Pisa
Marcatori: 5°Facchini(ZA), 37°Castiglione(A)
Ammoniti: 65°Bani(A), 70°Saccenti(ZA)

L’USD Antella 99 ribadisce il buon stato di forma espresso nelle ultime giornate di campionato, non perde, ma neanche vince. Nelle ultime sei giornate sono arrivati i tre punti contro il fanalino di coda, la Castiglionese, la sconfitta al 94° nel derby (quando ormai lo 0-0 era annunciato) e ben quattro pareggi: il fattore “X” comincia a farsi sentire.
Quello di ieri, contro un quotato Zenith Audax, quarto in classifica a +15 punti dall’Antella, può ritenersi un ottimo punto, conquistato con una prestazione sul campo tra le migliori della stagione antellese.

Eppure il pomeriggio era iniziato sotto segnali nefasti di una domenica nera…e non solo per il cielo minaccioso dominante il paesaggio. Al 5° minuto, infatti, da azione di corner, lo Zenith Audax apriva le marcature con una capocciata imparabile del centrale difensivo Facchini, salito in zona-gol per l’occasione. 0-1 e stadio ammutolito.
A differenza di altre gare, tuttavia, lo svantaggio – forse perché subito nei primi istanti di gioco – ha scatenato una reazione veemente dei locali, non piatti, intensi, vogliosi di non perdere altri punti per strada. Due le azioni da rete create in pochi minuti ed entrambe sviluppate dall’out sinistro: un primo cross basso che Posarelli sfiora ma non riesce a deviare in porta ed un cross alto che Brunelli smanaccia malamente con Manetti che calcia a porta sguarnita, trovando l’opposizione decisiva del difensore. 
Il pareggio, cercato, arriva al minuto 37: Posarelli sponda per Tacconi, tiro di prima intenzione, deviato, la sfera si impenna in area di rigore, Castiglione si coordina e carica una mezza rovesciata pregevole che si infila nell’angolino sinistro.
1-1 con gol d’antologia.

La ripresa è meno spettacolare, dettata dalla stanchezza che pian piano affiora tra i 22 in campo. Non si contano palle-gol nitide ma ad andar più prossima alla vittoria è la squadra di casa, la cui verve in fase di pressing manda talvolta in confusione il palleggio ospite. Tacconi ci prova con un destro dopo un recupero sulla trequarti ma la conclusione è centrale. Poi è Bargelli, neoentrato, ad avere sul destro la palla buona, dal limite, per mandare in estasi pubblico e compagni ma il tiro è fuori misura. Infine Castiglione viene servito in area da Grattarola ma la difesa avversaria si immola e sventa il pericolo. Finisce in parità, un punto che porta l’Antella a quota 11, ultima dei play-out con il divario dalla salvezza diretta mantenuto a -5.