Eccellenza, 1° giornata: l’Antella costruisce ma non finalizza, la beffa arriva dagli...

Eccellenza, 1° giornata: l’Antella costruisce ma non finalizza, la beffa arriva dagli undici metri

616
0
CONDIVIDI

ECCELLENZA GIRONE “B”
1° Giornata
ANTELLA 99 – VALDARNO F.C. 0-1
ANTELLA 99: D’Ambrosio, Manetti, Dolfi, Maresca(70°Picchi), Travaglini, Vitale(77°Mignani), Paccosi(70°Cannelli), Merciai, Tacconi, Castiglione(70°Bargelli L.), Bianchi. a disp: Papi, Semplici, Bacci, Posarelli, Bargelli F. all. Alari Stefano
VALDARNO F.C.: Lampignano, Mirante, Raspanti(60°Gori), Bega, Myslihaka, Carnevale, Cappelli(53°Vanni), Sesti(87°Iacuzio), Bastianelli, Bigeschi(85°Ponticelli), Torricelli(90°Gualandi). a disp: Bettoni, Polini, Testi, Bindi. all. Zavaglia Massimo
Arbitro: Sig. Barbetti Flavio della sez. di Arezzo
Assistenti: Sig. Salvadori Luca della sez. di Arezzo e Sig. Marconi Fabio della sez. di Arezzo
Marcatori: 77°Bastianelli(V)r.
Ammoniti: 41°Bianchi(A), 56°Dolfi(A), 87°Ponticelli(V), 90°Lampignano(V)

L’Antella esordisce nella stagione 2018/19 con un passo falso che ha del clamoroso per l’andamento del match. Tra le poche regole del calcio, ecco la seguente verificatasi quest’oggi sul campo dei bianco-celesti: se non spezzi l’equilibrio e sprechi chili di palle gol, alcune delle quali nitide, gli avversari ne approfitteranno. E, di solito, con sforzo minimo: mezzo tiro, una palla inattiva, un rigore. Appunto.
Son quelle gare maledette, dove la sfera non ha intenzione di assopirsi in rete malgrado i reiterati tentativi.
Al minuto 2 si inizia col walzer delle recriminazione: Tacconi si invola sulla sinistra e crossa, l’accorrente Castiglione conclude a botta sicuro ma…palo, con il pallone che segue la linea della porta ed esce dall’area.
Ancora: Maresca pesca Merciai con una rasoiata morbida, ancora traversone in area ma il servizio per i compagni d’attacco risulta impreciso. Il Valdarno stupisce tatticamente per il posizionamento alto degli undici e la sistematica ricerca del fuorigioco: l’assistente ne segnala un paio dubbi, poi ancora Tacconi prova la fuga ma la sua conclusione è strozzata e finisce a lato. I locali hanno il pallino del gioco ma non riescono ad affondare il colpo, si va negli spogliatoi.

La ripresa è meno sensazionale per livello di qualità ma più eclatante per differenza, sul campo, delle occasioni da rete.
Almeno quattro – e non esageriamo – le possibilità nette di passare in vantaggio per i ragazzi di mister Alari, di cui tre a tu per tu con Lampignano. L’imprecisione dei bianco-celesti e la bravura dell’estremo difensore valdarnese fanno il resto.
Ancora Antella: il neoentrato Bargelli L. viene servito con un cambio di gioco da destra a sinistra, controllo, dribbling e mancino secco. La conclusione è rasoterra e chirurgica ma il n.1 ospite si supera deviando d’istinto.
Il 77° è il minuto della “frittata”: un cross innocuo dalla destra del Valdarno viene deviato di testa e diventa insidioso, Manetti è scavalcato dalla sfera che arriva a Torricelli. Sterzata e impatto col difensore locale Travaglini. Il contatto c’è, accentuato dall’attaccante quanto basta per convincere Barbetti – il cui arbitraggio, usando un eufemismo, non si può definire “casalingo” – ad indicare il dischetto. Tira Bastianelli, D’Ambrosio tocca ma non smanaccia. E’ lo 0-1, giunto con il secondo tiro in porta della partita dei giallo-blu (il primo non aveva impensierito il portiere di casa).
L’Antella prova il forcing ma la lucidità è già smarrita ed il risultato fissato.