Basket, Impruneta rimonta dal -20 ma non basta: all’over-time Pannini sale in...

Basket, Impruneta rimonta dal -20 ma non basta: all’over-time Pannini sale in cattedra e il CUS Siena espugna la Bombonera

306
0
CONDIVIDI

PROMOZIONE, 10° GIORNATA
BASKET IMPRUNETA v CUS SIENA 69-68 d.t.s.

Un’altalena di emozioni. Anzi, un ottovolante di emozioni.
L’attesa per un match da considerarsi “big”; la speranza di un partitone bianco-verde; la frustrazione dei troppi errori sotto canestro; la depressione nei volti di giocatori e tifosi sul -20; la speranza, nuova, di una rimonta accennata; l’esaltazione per una rimonta riuscita. Infine la delusione, definitiva, per un risultato che dopo l’over-time premia il Cus Siena e condanna alla seconda sconfitta casalinga l’Impruneta Basket. Peccato!

La serata agonistica inizia nel segno del tiro da tre, elemento decisivo per la vittoria finale del CUS: prima azione, prima bomba a referto del n.4, Pannini, MVP del match con ben 25 punti a segno.
Suo anche il secondo canestro, stavolta in penetrazione con tear-drop destro poggiato alla tabella mentre per i locali sbloccano il tabellino Ranauro e Sacconi, quest’ultimo con doppio passo d’incrocio e bel cesto in gancio mancino. Tre minuti di carestia offensiva per l’Impruneta, dunque a 6:28 del primo quarto canestro di potenza di Fattori, tra i pochi acuti di giornata e coach Nesi chiama subito time-out. Niente lasciato al caso.
Al rientro è “bomba-dall’arco-time” per il CUS Siena che, tra lo scadere del primo quarto ed il secondo periodo di gioco non sbaglia niente, infallibile, stucchevolmente preciso: dieci triple filate per gli ospiti con, a memoria, 7 o 8 soluzione dalla distanza solo nel secondo quarto concluso con 26 punti siglati. Canestro come una vasca da bagno e difesa a zona strapazzata. Tra gli artefici della “sparatoria” – vittime inermi i bianco-verdi – Pannini, Tonolo, Panichelli, Cappellucci ed il +20 per il CUS è presto fatto.
Tiepidi segnali di risveglio li lancia a fine primo tempo il neoentrato Tommi Bruno, la cui reazione produce un filetto di 7 punti che dichiara il -16 a metà gara.

La ripresa è tutta un’altra storia. Inizia la gara 2.0, il match nel match. Inizia la serata dell’Impruneta: il terzo quarto si conclude sul 12-11 pro bianco-verdi, la zona inizia a funzionare, le percentuali del CUS fisiologicamente si abbassano e la pressione difensiva genera palle rubate dunque transizioni efficaci. Cocco suona la carica, Ranauro lo segue a ruota, Brenna si sblocca e sigla la seconda tripla di giornata di tutto il roster di casa: a 4:34 del terzo quarto il risultato dice 26-41. Ci vuole un mezzo miracolo. Puntuale, arriva. Costruito e concretizzato in un finale di gara pro-Impruneta che vale il secondo quarto del CUS: parziale del quarto periodo 25-10, Cocco fruga nella spazzatura del match e segna 10 dei suoi 17 finali, Casalini è spumeggiante, Bruni riversa sul parquet tutta la garra charrua che c’è in lui (con pregi e difetti), Ranauro firma con un gioco da tre punti il pareggio a quota 56. Canestro di Cocco da una parte, cesto Cus dall’altra: 58-58. L’ultimo possesso, per la vittoria, è a favore dei locali ma stavolta Ranauro si imbottiglia nel traffico e non riesce ad elevarsi a Man-of-the-match.

Ooooover Tiiiiiiiiiiime.
Che beffa, ci eravamo illusi: Impruneta va sul +4 con Bruno (62-58), sembra fatta ma Pannini, ancora lui, non è d’accordo.
Personalità il ragazzo: prima piazza la tripla di giornata in faccia a Fattori, alzando la parabola e malgrado i diversi centimetri di differenza tra i due. Poi, geniale, si avventura in una penetrazione acrobatica con dietro-schiena in ball handling e canestro in reverse fenomenale. Doppio schiaffo morale che abbatte i bianco-verdi, adesso sotto. Cocco, nella sua comfort zone dunque in post basso, sbaglia un fade-away che, identico, aveva segnato solo pochi istanti prima e la partita sembra sfuggire di mano.
+3 CUS Siena, il match appare finito ma, al contrario, è interminabile: Ranauro prova il tiro della disperazione, neanche tocca il ferro ma Cocco tiene viva la sfera servendo Casalini. Canestro.
+1 CUS Siena, mancano 2 secondi, fallo su Pannini che fa 2su2 ai liberi.
+3 CUS Siena, 1 secondo sul cronometro, ci prova Impruneta con Brenna che manda per l’aria il pallone, cercando piuttosto il fallo…che però non arriva.

E la sirena suonò a decretare la fine di un match pazzo, purtroppo perdente per i nostri!