Basket, finale thrilling alla Bombonera: la palla a spicchi non vuole entrate,...

Basket, finale thrilling alla Bombonera: la palla a spicchi non vuole entrate, Impruneta cade nell’ultima di regular season

745
0
CONDIVIDI

BASKET, PROMOZIONE
11° GIORNATA DI RITORNO
IMPRUNETA vs MONTESPERTOLI 55-58

L’Impruneta cade in casa, non succedeva dai tempi immemori di inizio stagione e conclude la regular season così come l’aveva principiata: perdendo alla Bombonera. A far la voce grossa al Palazzetto imprunetino è un Montespertoli tosto ed agguerrito, penultimo in classifica eppur con giocatori di qualità, su tutti Pulidori. Guardando la graduatoria ed ammirando il match di ieri, vien da pensare alla classica locuzione: “Se l’avessero giocate tutte così…”.
L’Impruneta, or dunque, è squadra che ispira il Montespertoli, sin dalle prime battute avanti nel punteggio.

Evitando di annoiarvi con una cronaca scritta punto a punto, sostituita dal più godibile video, ci soffermiamo piuttosto su alcuni spunti decisivi della sfida.
Coach Cecio, anzitutto, deve fare a meno del playmaker titolare Ranauro, sostituito da Casalini, Gigli e dal redivivo Fiorenzi, assenza che pesa nell’economia dei 40 minuti. Ancor più pesanti, tuttavia, sono le percentuali difettose dell’Impruneta al tiro, dato inconsueto per una squadra che solitamente seleziona con accuratezza le proprie scelte offensive, arricchite da reiterati tentativi dall’arco. Della serie: quando il canestro diventa un buco della serratura e niente, o quasi, riesce ad entrarvi. A memoria, malgrado il tiratore scelto Brenna ed i pick’n pop di Cocco, nell’arco del match si ricorda un solo tiro da tre messo a referto, da Paolini, negli istanti finali della sfida. Poi, solo ferri. Idem da due o, addirittura, nel pitturato: decisivi, a posteriori, i troppi lay-up banali non trasformati, errori da considerarsi imprunetini piuttosto che meriti della difesa ospite. Si ricordano, a proposito, due azioni consecutive sul finire del secondo quarto con altrettanti appoggi di Paolini e Biondi incredibilmente non finalizzati…con tanto di arrabbiatura mista ad uno sconforto legato ai misteri della sfiga.

Intanto, ad inizio secondo quarto il Montespertoli raggiunge il massimo vantaggio di 10 punti, ricucito da Cocco and company, dunque ribadito a metà terzo quarto con un nuovo +8. Anch’esso, tuttavia, non risolutivo.
A guidare gli ospiti, MVP della serata, è certamente il predetto Pulidori, autore di 22 punti con due “And1” e formidabile nell’ingannare il difensore di turno con passo di incrocio, finta ed appoggio al ferro, marchio di fabbrica del n.11. Ben coadiuvato dai compagni quali Fabbrini e capitan Ciappi, lucidi a trasformare sugli scarichi dello stesso Pulidori e Rinaldi.
Nonostante i due tentativi di fuga, l’Impruneta non affonda e porta il match al quarto quarto, tutto da giocare: Rustichini sale in cattedra in entrambe le fasi di gioco, Paolini conduce la rimonta (25 punti per lui a fine gara) con due “And 1” e percentuali perfette dal tiro della carità.

stoppatona di Biondi

A 4:49 dal termine è 42-47. Battito di ciglia, dopo 4 primi, a 49 secondi dal termine è 54-56 con il canestro in post basso del n.8 di casa, immarcabile.
Si va di là. l’Impruneta commette fallo, Ciappi dalla lunetta…0 su 2.
Attacco Impruneta, decisivo, a 36 secondi dalla sirena: buon movimento palla, pump-fake e partenza di Cocco, tiro in sospensione dal gomito…solo primo ferro, il rimbalzo è del Montespertoli che decide con un’apertura improvvida di restituirla all’Impruneta, fallo ospite, Gigli dalla lunetta. Potrebbe pareggiare ma fa 1 su 2, 55-56.
Attacco Montespertoli, dalla lunetta ancora Ciappi e stavolta è 2 su 2, 55-58.
Serve una magia da tre punti dopo una gara di carestia dall’arco: la responsabilità se la prende Brenna che spara dagli 8 metri, secondo ferro e rimbalzo lungo, serie di tocchi e palla in out. E’ bianco-verde. Quattro secondi per portare il match all’Over Time. Uscita dai blocchi di Paolini, passo laterale e tiro sbilenco…suspence nel Palazzetto, poi la sirena, il pallone sbatte sul tabellone ed impatta il ferro…fuori! Vince il Montespertoli.

Adesso l’Impruneta, terza a 28 punti, avrà quindici giorni di riposo, ideali per rifiatare in vista della fase ad orologio, decisiva per accedere ai meritati playoff.

 

CONDIVIDI
Articolo precedenteA1: oltre 10 km di coda verso Firenze Sud per frana
Articolo successivoFirenze: scomparso il ventenne Giorgio, l’appello della madre per supportare le ricerche