Atletico Impruneta: esordio vincente! Carattere e grinta nel 2-3 finale

Atletico Impruneta: esordio vincente! Carattere e grinta nel 2-3 finale

Partita emozionante, nonostante il doppio vantaggio la Rondinella acciuffa i biancoverdi. Sugli scudi i nuovi acquisti: da Gelonese a Paoletti (autori del primo e del secondo gol degli ospiti) passando per Fattori e Colella.

564
0
CONDIVIDI

COPPA TOSCANA – 1° CATEGORIA
PONTE RONDINELLA MARZOCCO – ATLETICO IMPRUNETA 2-3
Marcatori: Gelonese (AI), Paoletti (AI), Marcelli (Rond), Celentano (Ron), Cecconi (Ai)
Arbitro: Valenti (sez. di Firenze)
Formazioni

PONTE RONDINELLA MARZOCCO
Iania, Pezzi, Marchi (59′ Grassi), Marcelli, Marini, Calabrò (81′ Santini) Pecci (65′ Bettoni), Fusi, Celentano, Cerretini (87′ Muto), Marzi. A disp.: Morganti, Fialdini, Innocenti, Brinzaglia, Pagliantini.
Allenatore Alessandro Francini.

ATLETICO IMPRUNETA
Fattori, Leoni, Colella (83′ Ulivi), Tinagli, Migliorini, Pratesi, Torrini (56′ Grifoni), Gelonese (69′ Manetti), Paoletti (80′ Casentini), Cecconi, Banchetti. A disp.: Fiani, Moretti, Monda.
Allenatore Francesco Perini.

Neanche sessanta secondi e subito occasione per gli ospiti: punizione dalla trequarti calciata da Pratesi verso il dischetto del rigore, inserimento perfetto di Migliorini che elude la trappola del fuorigioco biancorossa e spizza di testa verso il palo più lontano, palla che finisce sul fondo dando l’illusione del gol.
5′ Risposta Celentano, conclusione dai 20 metri di mezzoesterno che Fattori battezza, giustamente, fuori.
Ritmi alti in questo avvio di gara, il campo lievemente bagnato dalla pioggerella che cade costantemente da prima del fischio d’inizio rende il manto sintetico ancor più scivoloso del solito.
Lancio lungo di Fattori per la progressione di Cecconi che viene atterrato a pochi centimetri dall’area di rigore.
Sugli sviluppi della stessa palla inattiva, ancora Pratesi alla ricerca delle torri: questa volta però il risultato non è altrettanto pericoloso come in avvio di match.

18′ punizione Cerretini, sponda Marcelli e volèe di Marchi che impatta bene la sfera con il mancino. Tiro rasoterra a fil di palo non troppo potente. Fattori scende rapidissimamente a terra e blocca.
Sfida equilibrata, dopo un ottimo inizio Imprunetino sono i padroni di casa ad aver preso campo.
25′ infortunio per Cerretini su un tackle duro ma regolare di Tinagli sulla trequarti, cure mediche per il 10 biancorosso.
35′ squillo biancoverde, ripartenza degli ospiti con una combinazione tra Torrini e Cecconi, persa l’inerzia dell’azione in velocità il numero 10 ospite scarica per Gelonese che dai 25 metri si sistema la sfera sul destro e libera il collo del piede. Tiro potente e ben direzionato verso il palo, tuffo plastico di Iania che allontana la minaccia.

Allo scadere di prima frazione grande, grandissimo gol di Gelonese, uno dei nuovi acquisti biancoverdi si (ri)presenta con una prodezza balistica al pubblico imprunetino. Angolo da destra calciato morbido sul primo da Pratesi e allontato centralmente dalla capocciata di un difensore del Ponte Rondinella Marzocco, ai 16 metri Gelonese arpiona la sfera, si coordina, e al volo libera il destro. Traversa interna e Impruneta in vantaggio!

7′ ripresa, punizione sull’uot mancino battuta a sopresa mettendo in movimento Fusi che arriva sul fondo e crossa al centro. Traversone pennellato nel cuore dell’area piccola per il colpo di testa di Celentano che corregge sì la traiettoria senza però centrare il bersaglio grosso.
Impruneta in evidente difficoltà in questo avvio di seconda frazione e il tecnico ospite corre ai ripari sostituendo Torrini e Grifoni, mamrenedo inavriato il 433 ma inserendo un esterno con attitudini più difensive rispetto al numero 7.
Ritorvate le distanze i biancoverdi tornano ad essere periocolosi dalle parti di Iania due volte nel giro di 60″ secondi tra il 15esimo e il 16esimo, ambe le occasioni sugli sviluppi di corner. La prima con una sforbiciata di Migliorini che stimola i riflessi Iania per salvare il risultato, poi con Cecconi che di testa non riesce ad inquadrare la porta. È solo il preludio al gol del raddoppio che arriverà pochi minuti dopo…
Al 18esimo trova la prima goia in maglia biancoverde anche un altro fiore all’occhiello della campagna acquisti: Paoletti! Come un vero rapace d’area il numero 9 si libera della marcatura e trasforma in gol un ottimo cross di Cecconi.

La Rondinella non ci sta e si riversa subito all’attacco alla ricerca dell’impresa disperata con un 343 superoffensivo con Calabrò centrale dei tre difensori ad impostare le trame biancorosse.
24′ accorcia le distanze Marcelli, bravo a trovarsi al posto giusto al momento giusto sulla prodogiosa respinta di Fattori su colpo di testa da distanza ravvicinata di Cerretini.

L’inerzia dell’incontro è completamente cambiata e appena 300 secondi dopo Celentano scaraventa in rete il gol del due pari. Palla respinta male dalla difesa biancoverde, in affanno da qualche minuto a questa parte dalla pressione offensiva dei ragazzi di Francini, sui piedi Celentano. L’ex Firenze Sud controlla con l’interno e in una frazione di secondo, di cattiveria, scaraventa la palla infndo al sacco.
2 a 2! Secondo tempo per cuori forti…

A dieci minuti dalla fine però l’Atletico si riporta in vantaggio. Azione nata da una ripartenza dalla difesa, con Banchetti pressato alla bandierina, tocco in avanti per Cecconi che riceve e scarica per Pratesi che conduce la palla oltre la metà campo prima di allargare il gioco su Grifoni, il numero 13 converge da sinistra e alle porte dei 16 metri vede il taglio di Paoletti che si presenta a tu per tu Iania. Il numero 9 cincischia e viene rimontato da un difensore biancorosso, dalle retrovie arriva di gran carriera Cecconi che controlla la sfera, si libera di un avversario e batte Iania sul primo palo.
Stremato e colpito dai crampi il numero 10 biancoverde si accascia nei pressi della bandierina acclamato dai compagni di squadra. 

2 a 3, assolutamente incredibile. Nel finale la Rondinella si riversa in attavvo e colleziona numerose palle inattive. I ragazzi di Perini però serran le fila e non permettono più ai biancorossi di presentarsi con facilità dalle parti di Fattori.
Vittoria importante dunque per i biancoverdi che iniziano questa stagione nel modo migliore possibile, contro una squadra costruita per ambire alle zone nobili della classifica. Da sottolineare la capacità della squadra di Perini di rialzare la testa nel momento decisivo e non lasciarsi abbattere dal doppio vantaggio rimontato dai padroni di casa. La gestione della partita è ancora da rivedere, perche se da una parte è encomiabile questo spirito di squadra, non è concepibile per una squadra dalle ambizioni di play off tirare i remi in barca- anche sullo 0 a 2- e lasciarsi trasportate alla deriva. Fortunatamente la partita è stata portata in porto ma la prossima volta potrebbe non finire cosi. E stasera a tutti a festeggiare a Impruneta per la serata conclusiva di Impruneta Go!

CONDIVIDI
Articolo precedenteCoppa Italia Eccellenza: non proprio da standing ovation, il Grassina impatta al Pazzagli  1 a 1
Articolo successivoCoppa Toscana 2° categoria: Dilaghi matador, la Belmonte ipoteca la qualificazione al secondo turno
Nato a Bagno a Ripoli il 20 Ottobre 1994, amante del calcio in tutte le sue sfumature, ho passato buona parte della mia vita sui campi della Toscana a smistare palloni, e a prendere qualche salutare pedata. Una carriera scolastica eterogenea, iniziata come geometra ed evoluta come studente di scienze politiche della facoltà di Firenze. Nella vita poche cose sono certe ma su una vado sul sicuro, ho passato più ore a giocare a calcio che sui libri. Col tempo ho coltivato la passione per il giornalismo, lavorando nella redazione sportiva dell'emittente televisiva di Italia 7.