Art Art Impruneta organizza: “Linguaggi a confronto”, alla Galleria IAC fino al...

Art Art Impruneta organizza: “Linguaggi a confronto”, alla Galleria IAC fino al 1° aprile

Si inaugura domani, ore 18

271
0
CONDIVIDI
L’Associazione Culturale Art Art Impruneta vi invita alla nuova mostra che si inaugurerà sabato 17 Marzo alle ore 18:00 alla Galleria IAC di Impruneta (Via della Croce, 41).  Pittura, fotografia, installazione con allestimento di Patrizia Sabella e presentazione di Sonia Salsi.
Esporranno le loro opere:
Maurizio Biagi, Franco Busignani, Enzo Correnti, Giulio Calamandrei
 
L’installazione della mostra sarà curata da Patrizia Sabella mentre la critica d’arte Sonia Salsi la introduce con le seguenti parole: “Quattro Artisti che si incontrano, quattro esempi di Linguaggi dell’Arte Contemporanea, dei suoi obiettivi, della sua complessità. Fotografia e Installazione, Pittura Figurativa e Non-Pittura, esaltazione e negazione dell’Immagine, Arte e Tecnica Sofisticata, Arte e Materiali Poveri: tanti i suggerimenti per una riflessione sullo “stato dell’Arte”. 
Non – Pittura accanto alle Forme reali di ritratti fotografici, alle Astrazioni dei viaggi cartacei, all’incontro fra Immagine e Parola…in un continuo rinnovarsi di creatività, in un continuo incrocio fra esperienza e sperimentazione, fra tradizione e innovazione, fra Passato e Presente che si incontrano o si scontrano nella Contemporaneità. Perché l’esigenza di esprimersi è sempre “contemporanea” ad ogni Tempo.”
 
“Una nuova mostra, a distanza di una sola settimana da “A Piacer vostro” – dichiara il Presidente di Art Art Impruneta Joele Risaliti.
“Art Art Impruneta in questo 2018 sta offrendo continui spunti creativi, dimostrando di essere una realtà non certo occasionale sul territorio: la nuova esposizione si intitolerà “Linguaggi a confronto”, a testimonianza di una diversità espressiva che rispecchia il personale sentire artistico dei protagonisti. 
In una società nel quale “diversità” è spesso sinonimo di “divisione”, l’arte può affermare il valore inestimabile del diverso, dunque dell’altro, sia esso culturale, sociale, religioso, artistico.”
La mostra sarà visitabile da giovedì alla domenica dalle ore 16:30 alle ore 19:30.

INGRESSO LIBERO

CONDIVIDI
Articolo precedenteLa forma dell’acqua al Cinema Antella dal 16 al 18 marzo
Articolo successivoDavide Astori e Idy Diene: quando a morire è l’individualismo
L’Associazione Culturale Art-Art, nata nel 2002 dalla trasformazione dello storico gruppo dei Pittori e Scultori Imprunetini, aperta ad ogni forma d’arte e di comunicazione espressiva, è arrivata oggi a comprendere al suo interno 120 artisti, fra cui Artisti Soci Onorari di chiara fama internazionale. Con la finalità di diffondere la ricerca artistica e culturale a partire dal territorio di Impruneta, Art-Art promuove molteplici mostre, eventi, corsi, concorsi, simposi, performances di scultura in terracotta, conferenze e pubblicazioni a livello nazionale ed internazionale; è attiva con progetti insieme al volontariato sociale e la beneficenza, organizzando aste a favore di associazioni impegnate nel sociale. E’ dotata di una sua rivista quadrimestrale, La Rivista Art-Art, strumento indispensabile per veicolare le idee, le iniziative dell’Associazione e la cultura in generale. Nel mese di settembre 2008 si è inaugurato il nuovo spazio espositivo dell’Associazione, Galleria IAC - Impruneta Arte Contemporanea -, in via della Croce 41. Nello spazio suddetto vengono organizzate mostre personali e collettive che vedono la partecipazione di artisti invitati, provenienti da varie parti del mondo, in uno scambio che riteniamo fertile e stimolante. Degna di nota è anche la collaborazione con molte Associazioni toscane, Musei e gallerie nazionali, proficuo intreccio di competenze diverse per organizzazioni di eventi. Molte le collaborazioni con le Province e i Comuni toscani, con l’Amministrazione Comunale di Impruneta e la Regione Toscana. Art-Art è Socia Fondatrice dell’Associazione Antonio Berti di Sesto Fiorentino, Firenze e Socia di Aparte, Associazione Pecci Arte, Prato.