Al Circolo San Giuseppe ecco “La Locandiera”, show teatrale organizzato dall’Ente Festa...

Al Circolo San Giuseppe ecco “La Locandiera”, show teatrale organizzato dall’Ente Festa dell’Uva

ad accogliere gli spettatori saranno le ragazze e i ragazzi del ForMariLloNio di Impruneta

185
0
CONDIVIDI

L’Ente Festa dell’Uva, in collaborazione con il Circolo San Giuseppe e le ragazze e i ragazzi del ForMariLloNio di Impruneta, sono lieti di invitarvi ad un doppio appuntamento per domenica 22 aprile.

Un’occasione di convivialità con lo sguardo verso l’orizzonte, in vista della 92° Festa dell’Uva di Impruneta. Le ragazze e i ragazzi dei Rioni saranno ad accogliervi, pronti per farvi immergere alle ore 21;30 in un Musical mozzafiato: “La Locandiera”, messo in scena dalla Compagnia della Luna, presso il Cinema Buondelmonti. Il tutto preceduto dall’Apericena nei locali del Circolo San Giuseppe di Impruneta in Piazza Buondelmonti, dalle 19;30.

Per Noi, per l’Ente Festa dell’Uva è un’occasione, questa, per ribadire come l’attività rionale sia vissuta dodici mesi all’anno e che i Rioni stessi, siano da sempre la “fucina” di talenti e mestieranti capaci di stupire, non soltanto l’ultima domenica di settembre, in occasione della Nostra splendida Festa”, ha dichiarato il Presidente dell’Ente Festa dell’Uva Riccardo Lazzerini

CONDIVIDI
Articolo precedenteLa storia di un team femminile, formato da parrucchiere che portano per sigla: “Ricci e Capricci”
Articolo successivoDue anni di scrittura
La Festa dell’Uva all’Impruneta nasce nel 1926 per pubblicizzare i prodotti delle aziende agricole del paese, nasce con modesti mezzi, cioè carri agricoli trainati da buoi di tutte le fattorie dei dintorni. Nel 1932 nascono in paese i Rioni: Pallo’, S.Marie, Fornaci e S.Antonio, subito inizia una spiccata rivalità contradaiola che ancor oggi si nota subito nel costruire carri più belli e più grandi degli altri rioni rivali. Durante la seconda guerra mondiale la festa fu sospesa e riprese con maggior vigore nel 1950; Nel 2003 il comitato Rionale si è sciolto ed è nato l’ENTE FESTA DELL’UVA, di cui oltre ai rioni fa parte anche l’Amministrazione Comunale. Insomma la Festa dell’uva è fatta dagli imprunetini, ma anche da molte persone che vengono anche da fuori per collaborare alla costruzione, si discute, a volte si litiga, ma alla fine tutti insieme prepariamo quella creatura che per ogni rionale è il carro che poi sfilerà in piazza Buondelmonti.