XXIX Palio di Bagno a Ripoli: la Contrada del Cavallo si aggiudica...

XXIX Palio di Bagno a Ripoli: la Contrada del Cavallo si aggiudica il Palio disegnato da Silvia Garuglieri

il Mulino vince la Giostra con Gamberi ma il Palio, sommando l'esito dei giochi pomeridiani, va al Cavallo

350
0
CONDIVIDI

 

Il giorno dopo il 39° Palio delle Contrade di Bagno a Ripoli si esulta per la vittoria, si recrimina per un trionfo soltanto sfiorato, si guardano le centinaia di foto scattate dai vari fotoreporter, si rivive la domenica nel ricordo lucido di chi ha contribuito a renderla tale. Giochi nel pomeriggio e “Giostra della Stella” nell’arco della serata hanno sentenziato vincitori e vinti della 39° edizione: la Giostra va alla contrada del Mulino, in sella con Gabriele Gamberi, capace di suggellare la miglior prestazione per il terzo anno consecutivo ma il Palio se lo aggiudica la contrada del Cavallo.
L’annuncio dello speaker con tanto di suspence televisiva giunge a pochi minuti dalla mezzanotte, dopo ringraziamenti e premiazioni di rito a cura del Presidente Elena Ciapetti e del sindaco Francesco Casini. Il Cavallo si aggiudica il Palio 2018 dipinto dall’artista Silvia Garuglieri…che i festeggiamenti abbiano inizio. C’è chi si commuove, chi alza le braccia al cielo, la foto disordinata dei contradaioli ben rispecchia l’emozione di un’inattesa vittoria, i più si abbracciano.

 

Nel mezzo, tra giochi e giostra, la sfilata in abiti d’epoca per le vie del capoluogo ripolese, fulcro dell’aspetto rievocativo della manifestazione. Da evidenziare, all’interno della giostra, il debutto ufficiale della prima amazzone assoluta del Palio: Erika Cherici, rappresentante il Cavallo, prima ex aequo con Gamberi ma giudicata seconda per il peggior tempo nel giro. Per la contrada dell’Alfiere, terza alla Giostra, ha corso Maurizio Frulio e per la contrada della Torre, quarta classificata, ha corso un altro esordiente, Alessandro Culatore.

Doveroso, prima dell’inizio della giostra, il minuto di silenzio nel ricordo del maestro Nano Campeggi, appassionato del Palio.
Di seguito una ricca fotogallery!

 

 

 

 

CONDIVIDI
Articolo precedenteOSMA: l’assessore regionale Saccardi inaugurerà il nuovo “percorso pediatrico”
Articolo successivoImpruneta: quattro rioni per quattro cene di solidarietà
L’Associazione Giostra della Stella - Palio delle Contrade non persegue fini di lucro, è apolitica e dal carattere aconfessionale. Si pone l’intento di promuovere socialmente e culturalmente la manifestazione omonima (tenuta la seconda domenica di settembre) esistente sul territorio dal 1980. Tutela e valorizza in tal maniera il patrimonio tradizionale, folcloristico, storico di Bagno a Ripoli, rievocando nelle gesta e nei costumi il periodo rinascimentale (tra 1530 e 1570) del Granducato di Cosimo dè Medici e del suo intersecarsi con gli ambienti ripolesi. L’Associazione riunisce le contrade (attualmente tre) del capoluogo Bagno a Ripoli che partecipano al Corteo Storico ed al Palio: Il Cavallo, Il Mulino, La Torre. Membri dell’Associazione sono anche Musici e Sbandieratori che colorano e movimentano le sfilate, in occasione del Palio delle Contrade di Bagno a Ripoli e nelle varie esibizioni annuali al di fuori del Comune. L’Associazione fa parte della Federazione Italiana Giochi Storici (F.I.G.S) ed automaticamente della Confederazione Europea Giochi Storici (C.E.F.M.H.).